Questo sito contribuisce alla audience di

Scudetto di cartone: dichiarazioni Abete

Ancora nessuna risposta all'esposto della Juve sullo scudetto 2006

giancarlo abete

Diciamolo chiaramente: Giancarlo Abete siede sulla poltrona di presidente della FIGC anche - se non soprattutto - perché è un vecchioo democristiano. Cosa significa?
a) Non decider mai su nulla, perché potresti scontentare qualcuno,
b) essere un’artista del “un colpo al cerchio e uno alla botte”.

Il caso dell’esposto presentato dalla Juventus alla Figc con la richiesta di revoca dello scudetto 2005/06 assegnato all’Inter dallo scossone di Calciopoli è un caso ermblematico: sono passati 200 giorni ma non si muove foglia.

E il nostro politico di vecchia scuola che fa? Si arrampica abilmente sugli specchi della questione tempi - ma perché invece Calciopoli è stata così veloce? -:”Le considerazioni sui tempi non possono prendere come riferimento la data della presentazione dell’esposto. Eventualmente il conteggio dovrebbe partire da quando sono state validate le perizie delle intercettazioni. Parliamo dei primi di ottobre”.

E poi: “Comprendo le valutazioni politiche, che sono titolarità delle società e degli organi di stampa. Il nostro obiettivo rimane quello di dare riscontro nei tempi tecnici compatibili con il buon senso e lasciando piena autonomia all’attività della Procura Federale”.

Sento rumore di unghie sugli specchi, la mia impressione è che si stia aspettando la sentenza di Calciopoli. Immaginiamo un po’ gli scenari: in caso di assoluzione bisognerebbe provare a dare almeno un contentino alla Juve, con sentenze diverse non accadrebbe nulla…

Ultimi interventi

Vedi tutti