Questo sito contribuisce alla audience di

Oltre la costa.....

Lo spettacolo del Kenya va oltre le zone costiere, all'interno si può ammirare il meglio della natura e ....il tempo che si ferma!!

Ho già precisato che, in linea di massima, gl’italiani quando vanno in Kenya si fermano a Malindi o comunque sulla costa ma il Kenya non si ferma lì. Vi sono tante altre località spettacolari che ci vengono offerti, sospesi nel tempo da milioni di anni!!imbarcazione sul lago Vittoria

Il Lago Victoria, dove nasce il Nilo, grande e pescoso quanto……il mare, con il porto di Kisumu e i suoi villaggi di pescatori. Il Lago Turkana dove trova le sue origini…..l’uomo. A vederlo ci si sente come se il tempo si fosse fermato all’epoca della creazione. Vari altri laghi, come il Naivasha, l’Amboseli, il Magadi e il Baringo ricchi di fauna e vegetazione.
La Rift Valley, una catena montuosa mozzafiato, che fa da sfondo alle grandi distese della Savana, nonchè a qualche macchia di Foresta Vergine che ancora esiste all’imperversare dell’uomo. Luogo di allenamento dei grandi maratoneti kenyoti, le antilopi di tutte le piste di atletica del mondo.
Il KilimanjaroIl Kilimanjaro, vulcano spento con la sua punta (5800 mt.) perennemente innevata, è un simbolo dell’intera Africa, al confine con la Tanzania fà da sfondo agli animali del Masai Mara Park.
Il Mont Kenya, una delle cime più alte dell’Africa (5200 mt.), è ricercatissimo dagli scalatori per le sue caratteristiche due punte.
La Savana, immensa distesa che ospita il più grande numero di specie di animali nel mondo guidati dal “Big Five”: L’elefante, il buffalo, il rinoceronte, il leopardo e il leone. La migrazione degli animali in massa alla ricerca dei pascoli verdi è qualcosa di indimenticabile per chi ha la fortuna di poterla assistere!!
La moltitudine dei villaggi sparsi per la Savana, con gli abitanti che vivono a stretto contatto con gl’animali nel rispetto reciproco, consapevoli del legame tra le specie. E qui si vede la fierezza, la dignità e la semplicità dei popoli del Kenya, sempre pronti a regalarti un sorriso, disponibili e “pieni” di una cosa che gli uomini occidentali stanno oramai scordando: Il rispetto per il prossimo!

I deserti del nord con i paesi che fanno da “porta d’ingresso”, come Marsabit, Maralal. Il Chalbi Desert ed il Rose Desert con i loro spettacolari scenari, dove è possibile trovare dei “punti verdi” che sembrano isole nel deserto.
Tantissimi altri posti “particolari” che meritano d’attenzione e che mi auguro, anche con l’apporto dei visitatori del sito, di poter di volta in volta mettere in evidenza con foto e “argomentazioni vissute”.
Dedicato ad Anna che mi ha dato lo spunto.

Ultimi interventi

Vedi tutti