Questo sito contribuisce alla audience di

Malindi : un giro per le strade principali.

Le strade di Malindi sono un continuo viavai di persone di ogni tipo, con tanti posti suggestivi e .........qualche sorpresa.

Stars & Garters
E’ bello passeggiare o fare “un giro” per le strade di malindi, dove ogni angolo ha qualcosa di particolare e ogni strada negozi (duka), bancarelle e persone di tutti i tipi. Ovviamente incontriamo anche i diffetti che denotano la mancanza di ricchezza dell’intero paese.
Lamu Road, la strada principale, partendo dal centro versonord, ti porta fino a …..Lamu. Nel primo pezzo si svolge la vita “turistica” della città; con i 3 Casinò, le discoteche, i bar e ristoranti italiani, tedeschi o indiani qualche albergo e le principali Banche. Nella stessa strada trovi anche le bancarelle di frutta&verdura, piuttosto che i ragazzi che ti propongono granchi vivi, gamberoni o aragoste (li si trova quasi sempre di fronte al Bar-Bar); oppure qualcun’altro che, con la bici carica di noci di cocco o ananas, ti offre un dolce rinfresco per pochi scellini.
Bar Bar
Le strade impolverate o fangose (dipende dal tempo) di Majengo, piene di vita della gente del posto con i negozietti che vendono di tutto a prezzi “locali”.Jamhuri Road, la strada per l’aeroporto, con il suo mercatino, i campi da calcio e il capolinea dei bus per Mombasa; fate attenzione ai “dossi rallenta-auto” sono delle vere e proprie …..montagne. La “strada del pontile”, che incomincia con le botteghe dell’artigianato locale con i manufatti in legno (interamente scolpiti a mano), le sculture in Kisii-stone, comunemente chiamata “pietra saponaria”, provenienti dalla zona di Kisii appunto, oppure i quadri dipinti da artisti locali come il mio amico Master.
Il mercato del pesce, a ridosso del pontile, che riempie di odore tutta la strada. Sotto il pontile un “campo di calcio” sulla spiaggia, sempre in attività, dove chiunque entri può giocare!! In zona si trovano l’Ufficio immigrazione, il Tribunale e poi…….I Love Pizza, un ristorante/pizzeria italiano e il Baobab, un ristorantino locale con veranda e vista sul mare.
Si arriva poi alla SilverSand, la zona dei Resort e villaggi turistici fino ad arrivare al Parco Marino. Non scordate di visitare il Vasco De Gama Pilar, il monumento che il re di Malindi fece erigere nel 1498 in onore dell’esploratore Portoghese. strada che fronteggia il 2Vasco de gama pilar"

verso Majengo....Dopo SilverSand, di fronte al Parco Marino c’è la Casuarina, dove si trovano tutte le grandi ville “coloniali” costruite dagli europei nel susseguirsi degli anni boom del turismo a Malindi.
Torniamo verso il centro nella zona della rotonda, uno dei tanti distributori di benzina, i rivenditori di mobili che “espongono” letti e divani a ridosso della strada, la grande falegnameria dove si possono ammirare decine di “artisti” intagliare il legno, e ancora un gran viavai di genti differenti. Lì vicino la grande Moschea, bella da vedersi, con tutte le calzature “parcheggiate” all’ingresso.

Subito dietro la Moschea il centro storico di Malindi, completamente riassestato nella pavimentazione stradale, suggestivo nelle sue stradine dove negozi e abitazioni si avvicendano con le botteghe artigianali. Nella grande piazza il Mercato all’aperto dove potete trovare di tutto, compreso il marungi i ramoscelli “eccitanti” da masticare. E’ bello passeggiare e fare shopping da queste parti, mescolandosi con la gente del posto, contrattando su tutto!!

Dal centro storico ci avviamo verso l’Ufficio Postale, passando dal “curvone” della Prefettura punto in cui si trovano i ragazzi “Cambia-denaro” che quando ti vedonao passare ti chiamano : ” CAMBIO!!”. Nella curva una bancarella di conchiglie veramente fornita, poi il negozio di “Nafisa” fornitissimo di oggetti antichi e/o particolari e souvenirs. Nafisa StoreDopo Nafisa il Lawford Hotel, il primo aperto a Malindi, quindi si arriva all’incrocio dell’ufficio Postale, dove troviamo anche la Stazione di Polizia. Di fronte la Banca Standard & Chartered, punto di ritrovo di molti Taxi-driver e dove si può trovare qualche ragazzo che vende giornali (anche italiani, 2gg in rit.). Nella stessa zona c’è il Consolato Italiano.
Abbiamo fatto un bel giro largo, mi propongo di farne qualche altro più in là ……quando mi viene l’ispirazione!!

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati