Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10 | prossimi 10 »
  • Come si nutrivano i Cristiani che vivevano nelle catacombe?

    Come si nutrivano i Cristiani che vivevano nelle catacombe? Ebbene, questa non è una domanda oziosa o fuori luogo, anzi è più che legittima se si considerano le condizioni abbastanza disagiate della gente che si era rifugiata nelle catacombe per sfuggire alla persecuzione e alle vessazioni continue nei loro confronti. Anch'io mi ero posto un quesito del genere tempo fa, ma non ero mai stato in grado di trovare una fonte che soddisfacesse la mia curiosità. Finalmente, dopo tanti anni, ho trovato la risposta in un articolo pubblicato nel 2009 dal britannico Sunday Times. E' il risultato di una ricerca molto approfondita condotta da un team di specialisti nella catacombe romane di S. Callisto, uno dei complessi più vasti esistenti nel sottosuolo di Roma.

  • Apollo arciere, un bronzo di pregevole fattura ha ritrovato la sua forma originaria dopo un accurato restauro

    Un antico bronzo che raffigura Apollo con l'arco ora è in prestito al Museo Getty, grazie alla collaborazione con il Museo Nazionale Archeologico di Napoli. La storia di questo esemplare davvero unico per la grandezza, è molto significativa per gli eccezionali risultati ottenuti grazie alle modernissime tecniche di restauro che hanno consentito di ridare vita e valore ad un insieme di frammenti sparsi su un'area abbastanza estesa del terreno di Pompei. Le foto allegate danno un'idea molto precisa dei risultati ottenuti che possono considerarsi eccezionali. Interessante anche una radiografia che consente di valutare tutte le fasi del restauro cui il bronzo è stato sottoposto già in passato.

  • L'Italia vista dagli stranieri, opinioni dei giornali sui Beni Culturali

    Che ne pensano gli stranieri sulla situazione dei Beni Culturali in Italia? Ecco una ricchissima raccolta segnalata dal collega David Meadows dal Canada.

  • Ostia Porta Marina, summerschool field 2011

    Ostia Porta Marina, summerschool field 2011, con il sottotitolo "Can You See Yourself Saving Rome? " è una iniziativa culturale finanziata dalla AIRC, The American Institute for Roman Culture.

  • Seminari sul mondo classico a Edinburgo

    Classics Seminars at Edinburgh 2010/11: Semester 2. Questo il titolo di una serie di incontri specialistici sul mondo classico che si svolgeranno presso l'università di Edinburgo secondo il calendario che viene allegato. Ovviamente la conoscenza della lingua inglese è necessaria per la migliore riuscita degli incontri con i docenti che terranno le lezioni dal 19 gennaio al 27 aprile 2011.

  • Roma. Villa dei Quintili, aperti i nuovi scavi

    Il notiziario online ArcheoRivista, davvero pregevole per il contenuto sempre aggiornato, questa settimana ci presenta le ultime notizie su un vasto complesso esistente nei sobborghi di Roma tuttora oggetto di scavi e indagine relativi ad una delle famiglie più antiche, quella dei fratelli Quintili.

  • Ancora a proposito della statua camuffata voluta dal premier a palazzo Chigi

    Un seguito all'intervento sulla statua truccata per espressa volontà del ns. premier Berslusconi. Le critiche di alcuni dei maggiori esperti italiani del settore i quali giudicano l'intervento operato sulla statua Antonina è un danno per la categoria dei restauratori italini apprezzati in tutto il mondo. Le critiche, si badi bene, provengono da personalità del calibro di un Paolucci, direttore dei musei vaticani e di un Forcellino, altro esperto internazionale di restauro ben noto per la sua competenza.

  • Un pasticcio archeologico a Palazzo Chigi

    Un gruppo marmoreo ricostruito, quello di Venere e Marte, dato in prestito dalle Terme di Diocleziano dopo il restauro caldeggiato, o voluto dal premier Berlusconi, è stato trasferito temporaneamente a palazzo Chigi. E' sorto, però, un aspro dibattito non sul trasferimento in sè per sè, ma proprio sul restauro effettuato sul gruppo marmoreo, giudicato inappropriato e troppo costoso.

  • Nonne Pompeii servandi sunt?

    Nonne Pompeii servandi sunt? Questo l'interrogativo che EPHEMERIS, il noto notiziario latino si pone l'indomani del crollo della Casa del Gladiatore che ha prodotto un'ondata di stupore e indignazione nel mondo della cultura.

  • Riaperto al pubblico il più grande tempio di Roma dopo un restauro di 30 anni

    Riapre il più grande tempio di Roma, quello dedicato a Venere e a Roma, dopo un restauro durato 30 anni. Indubbiamente una risposta alle critiche scoppiate subito dopo il crollo di un famoso monumento di Pompei, la Casa del Gladiatore. La notizia è stata diffusa da ANSA.IT in lingua inglese del 12 novembre 2010.