Questo sito contribuisce alla audience di

ISTITUZIONE ORATORIA

Con il 4° volume è stata completata l'opera maior di Quintiliano, Istituzione Oratoria

Intervento 031101-Istituzione Oratoria4

Quintiliano: istituzione oratoria - volume

Cari amici,

si avvicina
il periodo natalizio, il quale, per quanto riguarda il settore editoriale, rimane
sempre il periodo più favorevole al lancio ed alla presentazione di novità.
Nel settore dei classici latini e greci devo segnalare il 4° volume della
Istituzione oratoria di Quintiliano, comprendente gli ultimi libri dell’intera
opera, cioè dal X al XII. Il curatore è sempre S. Beta, al quale
va il merito di aver presentato una edizione encomiabile in tutti i sensi, sia
come qualità della traduzione che accompagna il testo latino a fronte, sia come
commento storico, strumento veramente prezioso per capire tutti
i riferimenti ad autori e personaggi citati da Quintiliano, che sono numerosi.

Il volume fa parte della collezione Oscar Mondadori ed ha un prezzo molto contenuto,
15.000 lire, se si tiene conto della qualità della stampa e dell’edizione
stessa, che non è affatto economica come si potrebbe pensare, ma si avvicina
molto ad una edizione quasi di pregio. E non è da sottovalutare, questo
aspetto.

Ed ora qualche particolare sul contenuto di quest’ultimo volume che, come giustamente
riferisce la presentazione dell’editore, è da ritenersi il più
noto soprattutto pché si presenta come una vera e propria storia della
letteratura greca e latina, fissando addirittura “dei canoni di riferimento
destinati ad influenzare i secoli a venire”. Molto interessante il libro
XI, che racchiude un excursus sulle tecniche di memorizzazione, che richiamano
direttamente i capitoli dedicati allo stesso argomento da Cicerone nel De oratore.
Qui abbiamo una trattazione eccezionalmente ampia, forse la più ampia
in senso assoluto, sull’argomento. Il libro XII, l’ultimo, riassume le doti
del perfetto oratore, che deve essere un uomo colto, esperto nei settori più
vari del sapere: filosofia, diritto, storia e soprattutto sintesi perfetta di
eloquenza e profondità morale. Qualità che non rimangono certo
ancorate ad un ambiente o ad un’epoca, ma diventano qualità universalmente
valide.

Cordialmente,

Vittorio Todisco