Questo sito contribuisce alla audience di

Il revival del latino, nonostante Bossi & co.

Di recente si sta assistendo al proliferare di siti dedicati al latino, fatto indubbiamente positivo.

Intervento 250102

Un nuovo sito di latino per studenti…in difficoltà

Cari amici,

come
vi ho annunciato nella NEWSLETTER odierna, ho fatto la conoscenza di un sito
entrato di recente in attività, e quindi ancora da completare nelle
sue sezioni. Tuttavia è degno di attenzione perché le sezioni
già funzionanti sono varie e interessanti. Anzitutto il sito ha l’URL
:

Il nome è
già indicativo di che cosa si tratta. Infatti è destinato fondamentalmente
agli studenti per offrire loro aiuto e suggerimenti vari, di carattere grammaticale,
linguistico, letterario, storico: insomma una vera guida per lo studio proficuo
del latino. L’organizzazione si avvale della consulenza di un valido docente
di latino e greco, il prof. L. Guerrini, che cura la sezione strettamente
linguistica, fornendo dettagliati schemi e orientamenti per gli studenti.
Una utilissima sezione, per esempio, è quella relativa allo schema
da seguire per una corretta interpretazione di un brano latino, croce e delizia
di generazioni di studenti alle prese con versioni che spesso sfuggono alla
umana comprensione di un comune mortale, sia per difetto di salde conoscenze
di base, sia per superficialità di approccio al testo.

Non manca un
panorama di storia letteraria, con schede abbastanza esaurienti sugli autori
più significativi della letteratura latina. Quindi è un vero
e proprio quadro letterario al quale si può attingere in qualunque
momento per le esigenze più immediate, e quindi senza pretese di completezza
assoluta.

Ma una delle
sezioni che attira maggiormente l’interesse e la curiosità degli studenti,
e ciò era scontato in partenza, è quella dedicata agli appelli
o meglio alle richieste di aiuto da parte degli studenti; insomma una sorta
di lavagna pronta ad accogliere ogni tipo di richiesta consistente, in genere,
a quanto si nota chiaramente, nella traduzione di brani e persino di frasi
assegnate in classe.

E tali richieste,
almeno sinora, risultano soddisfatte in pieno. E a questo punto mi permetto
di sollevare una obiezione: questo aiuto indiscriminato alla lunga non si
pensa che possa diventare un incentivo alla pigrizia degli studenti? Personalmente,
come docente, io mi sono sempre rifiutato di aderire a richieste di tal genere,
limitandomi a dare consigli e suggerimenti per individuare i costrutti di
più difficile interpretazione ecc.,invece di tradurre sic et simpliciter
un brano o una sola frase. Qui, invece, si notano richieste di traduzione
in italiano persino di semplici frasi latine, come dicevo, soddisfatte pienamente
con grande gioia del richiedente. Ma le conseguenze di un aiuto così
integrale sono state valutate appieno? Chissà, col tempo probabilmente
ci potrebbe essere un ripensamento da parte degli organizzatori del sito,ottime
persone, in verità, tutte impegnate attivamente nell’attività
scolastica, e quindi a contatto diretto con i problemi degli studenti e della
scuola in genere.

Pertanto faccio
un caldo augurio a questo sito, che possa trovare la strada giusta e definitiva
per essere uno strumento affidabile e di alto valore didattico. In fondo il
latino, se ancora esiste qualche dubbio in proposito, ha tanto da dire circa
la sua funzione non semplicemente utilitaristica, ma essenzialmente culturale.
E questo sito può contribuire a diffondere questa visione diffusa e
fatta propria dagli scrittori del Rinascimento, ma che risale a molti secoli
precedenti, e sempre attuale, nonostante tutti gli attacchi portati ancora
oggi da gente sprovveduta o di livello culturale molto basso.

Cordialmente,

Vittorio Todisco