Questo sito contribuisce alla audience di

OXFORD ONLINE, corso di Archeologia

Trovare su Internet un sito dedicato a un corso online di Archeologia è davvero un caso raro, per non dire eccezionale. Questo, in verita', e' esattamente il caso di un sito gestito dalla Universita' di Oxford. Per quanto riguarda in particolare il nostro paese, l'Italia, fra i corsi online abbiamo scelto il corso dedicato a Pompei, come esempio tipico di citta' Romana che offre una varieta' di spunti didattici per gli studenti i cultori di archeologia classica. In effetti abbiamo trovato una serie eccezionale di informazioni di carattere storico, archeologico, linguistico e quant' altro, insomma una miniera di dati quanto mai utili agli studenti e studiosi del mondo antico. I dettagli sono tali e tanti che e' quasi impossibile elencarli uno per uno.

Corso_di_Archeologia

ARCHAEOLOGY - OXFORD ONLINE COURSES

Incontrare su Internet un corso online di Archeologia è davvero un caso raro, anzi rarissimo. Infatti normalmente i corsi di questo tipo sono riservati a ristrette elite di studenti e appassionati del mondo antico. Alcuni di questi sono stati recensiti in passato da me, gradevolmente colpito dall’entusiasmo dei giovani studenti. Ma in verità, corsi completi di archeologia, con tutti i crismi della ufficialità e della serietà, nonché della continuità sinora non ne ho mai incontrati, nonostante la mia pluridecennale frequentazione di internet. Al contrario non sono mancati convegni e lezioni di tipo universitario, soprattutto all’estero. Questa volta, invece, per me è stata una magnifica sorpresa incontrare una informativa partita addirittura dalla Università di Oxford, riguardante Corsi online di Archeologia organizzati dal Dipartimento di Continuing Education.

La pagina iniziale, dal titolo Online Courses in Archaeology, mette subito a fuoco le tappe essenziali dei corsi, ovvero Exploring Roman Britain ( Esplorando la Britannia Romana), argomento che presenta indubbiamente numerosissimi casi di rilevante importanza storica, oltre che archeologica, di cui è stata data ampia informazione nei passati interventi.

Il secondo argomento dei corsi, Origins of Human Behaviour: the evidence from archaeology (Origini del comportamento umano: le prove dell’archeologia), è sicuramente un argomento basilare, in quanto qui si danno risposte a domande, quali "Che cosa rende le specie umane differenti dagli latri primati? Quando siamo diventati esseri umani? Come hanno fatto ad evolversi il cervello e l’intelligenza, il linguaggio e l’organizzazione sociale, e sono emerse l’arte, il simbolismo e la religione?

Il terzo argomento è il più attinente il mondo Romano, dal titolo " Pompeii and the Cities of the Roman World" (Pompei e le città del Mondo Romano). "Pompei - dice la presentazione - è uno dei più famosi siti archeologici del mondo. La sua fama e la sua unicità sono dovute, ovviamente, al modo eccezionale in cui essa è stata conservata grazie all’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Mettendo a frutto le testimonianze di Pompei, è possibile studiare gli edifici pubblici, i monumenti, le iscrizioni e i poster dipinti che riflettono la vita pubblica, le case e i giardini che rivelano come viveva la gente, i negozi, i mercati e le strade dove si guadagnava da vivere, e le tombe dove essi seppellivano i loro morti." Su questo corso ritorneremo più avanti, soffermandoci in maniera esauriente sui dettagli e le particolarità notevoli, compresi i costi.

L’altro argomento, il quarto, "Ritual and Religion in Prehistory" (Rituale e Religione nella Preistoria) dà delle risposte circa il modo in cui noi iniziamo a capire come si sviluppa la vita spirituale delle persone nel lontano passato. Quando compaiono le ideologie religiose per la prima volta nella tabella temporale della evoluzione umana. Come possiamo riconoscere e interpretare l’antico mito e il rituale delle sepolture preistoriche, i templi, l’arte e i manufatti. E infine, esaminare come delle tangibili prove archeologiche desunte da tutto il mondo possono dimostrare l’attività rituale e le tradizioni sacre.

Il quinto argomento del corso, "Vikings: Raiders, Traders and Settlers" (I Vikinghi: Predatori, Commercianti e Coloni), i Vikinghi in genere considerati come saccheggiatori, devastatori, selvaggi, pirati del mare assetati di sangue, seminando paura e terrore attraverso tutta l’Europa, tuttavia essi furono anche commercianti, coloni e agricoltori in possesso di una cultura artistica altamente sviluppata e persino di un sistema di leggi. Il corso aiuterà a scoprire il reale impatto dei Vikinghi per il tramite delle recenti prove archeologiche e le fonti documentarie.

*********************

Ed eccoci di fronte ai dettagli del corso dal titolo "Pompeii and the Cities of the Roman World" suddivisi in numerosi paragrafi dedicati ai singoli aspetti del corso stesso, in maniera da orientare con sicurezza coloro i quali siano effettivamente motivati a seguirlo con profitto. Condizione fondamentale è, ovviamente, la buona conoscenza della lingua inglese, che ormai non costituisce affatto un ostacolo insormontabile, grazie all’ampia diffusione della lingua e ai vari software online che agevolano la lettura dei testi con una traduzione meccanica, ma sufficiente per una comprensione generale del contenuto.

Ritengo che fra i paragrafi più interessanti si debba inserire anzitutto quello dal titolo, "Programme details" (Dettagli del programma) che comprendono 10 punti fondamentali, fra i quali cito il 2°, "Gli scavi nella città"; il 3°, "Origine e sviluppo della città"; il 5°, "I divertimenti"; il 7°, "La vita religiosa"; il 9°, "Vita economica della città Romana, artigianato e commercio".

Da non sottovalutare il paragrafo "Course aims" (Obiettivi del corso), nel quale si afferma che alla conclusione del corso gli studenti dovrebbero capire:

- La diversa natura delle testimonianze provenienti da un unico sito archeologico, e la varietà dei problemi che possono essere studiati in una città Romana.

- In che modo gli scavi e lo studio di Pompei siano stati influenzati dai differenti eventi storici e politici.

- Il ruolo delle città nel mondo Romano.

- Caratteri significativi delle città Romane e problemi impliciti nella loro comprensione.

- Alcuni dei più controversi problemi attualmente in discussione fra gli studiosi di Pompei e di altre città Romane.

Segue un elenco delle principali raccomandazioni rivolte agli iscritti al corso, tenendo presente che qui viene applicato il sistema dei crediti da utilizzare sino a conclusione del corso.

Da sottolineare il paragrafo dal titolo significativo: "Who should do this course?" (Chi dovrebbe seguire questo corso?), con un elenco di istituzioni e corsi utili a chi voglia trasferirsi anche temporaneamente in Gran Bretagna. Personalmente considero di estrema importanza e utilità queste informazioni, in quanto mi vengono di frequente richieste da studenti italiani.

Ed infine un accenno all’uso del computer e alle conoscenze richieste, le quali possono essere migliorate via internet con l’ausilio di un corso gratuito della BBC. Anche sotto questo aspetto vengono fornite indicazioni e indirizzi a cui rivolgersi, senza alcun sovrapprezzo, fra cui, per esempio, il libero accesso degli studenti alle risorse della Oxford University Press. Tutto, insomma, è stato previsto per la migliore riuscita del corso.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)