Questo sito contribuisce alla audience di

Nella Universita' di Lexington, KY, da anni si fa propaganda alla lingua latina

Da anni l'Università di Lexington nel Kentucky conduce con successo una campagna per lo studio del Latino. Anche per il 2009 a Lexington si è lavorato con impegno a fare il punto della situazione, e per la programmazione prossima. I risultati raggiunti sono ampiamente documentati da 2 filmati messi online su YouTube. E' davvero sorprendente l'impegno e l'entusiasmo di docenti e studenti nell'adoperare la lingua latina come madre-lingua, nella recitazione di testi di autori latini. Un evento che poche università e istituti superiori possono vantare a proprio merito nel mondo scolastico. E l'Italia, patria del Latino, cosa fa in sostegno della lingua dei nostri antenati Romani? Bossi e compagni pensano al dialetto come base della cultura popolare. Ma è sufficiente?

sala_stampa

L’UNIVERSITA’ DI LEXINGTON, KY, DA ANNI CONDUCE UNA CAMPAGNA PRO LATINO

L’università di Lexington, nel Kentucky, da anni sta conducendo una campagna di valorizzazione della lingua latina mediante iniziative di promozione che raccolgono entusiastici consensi da parte di allievi, docenti e famiglie. Non si tratta - si badi bene - delle solite riunioni o celebrazioni di fine anno scolastico, molto frequenti da noi in Italia, nelle scuole di ogni ordine e grado. Qui a Lexington, invece, vengono dedicate varie giornate a incontri e riunioni che hanno un alto contenuto culturale rispondente in pieno all’ambiente scolastico universitario. Le giornate dedicate al Latino, per esempio, non sono un’autocelebrazione del corpo docente e degli allievi, come qualcuno potrebbe supporre, ma piuttosto la dimostrazione della preparazione raggiunta dagli studenti durante tutta la durata del corso. E che la preparazione sia effettiva e non opinabile, lo testimoniano questi filmati immessi nella rete di Youtube, attraverso i quali è visibile l’impegno e l’entusiasmo che animano sia il corpo docente, sia gli studenti.

Ovviamente una cosa è ascoltare una poesia di Catullo recitata in latino da un Americano doc. Altro è ascoltarla da un Italiano che studia a Padova o a Roma o altrove in Italia. Infatti, come ho già spiegato in varie occasioni nei miei interventi, esistono due scuole, due indirizzi diversi ciascuno dei quali legge e pronuncia il Latino in maniera diversa. In Italia vige da secoli la pronuncia detta volgarmente "Ecclesiastica", perché è tramandata dalla Chiesa Cattolica, da cui il termine "TRADITA". E’ la pronuncia che peraltro viene insegnata nelle nostre scuole, sia pubbliche sia private e gestite da religiosi.

Al di là dei nostri confini, invece, vige un indirizzo ben diverso per quanto riguarda esclusivamente la pronuncia del latino, mentre per lo scritto non esistono differenze di sorta. Infatti é generalmente adottata la cosiddetta "pronuncia restituta" o "classica" che in teoria riprenderebbe la pronuncia del latino parlato dal popolo nel periodo classico.

Di recente ho dato una breve sintesi delle differenze esistenti fra i due tipi di pronuncia, nel mio intervento dedicato a LIBRIVOX, una organizzazione mondiale che fornisce audio-libri.

In questi filmati pubblicati su YouTube noterete l’applicazione rigorosa della pronuncia "Restituta" per la quale, chi ha studiato in Italia proverà un certo disagio iniziale, che in breve si attenua con l’abitudine all’ascolto.

I filmati sono divisi in due parti, contrassegnati dalle etichette CONVENTICULUM LEXINTONIENSE Pars prima e Pars altera , la prima delle quali è dedicata alla presentazione dei gruppi di lavoro e studio che operano attivamente all’interno della università per il settore LATINO. La seconda, invece, riguarda gli incontri fra docenti per fissare il programma da svolgere e, quel che più interessa, a vere e proprie scene tratte da commedie di autori latini recitate da studenti e docenti dell’università.

Da notare che tutti i dialoghi che si svolgono fra i vari personaggi che operano all’interno della università sono espressi rigorosamente in latino, in ossequio all’annuale serie di incontri dedicati al CONVENTICULUM.