Questo sito contribuisce alla audience di

Dublino, seminari su materie classiche, calendario 2009-2010

Ancora una serie di conferenze e seminari sul mondo greco-romano in programma a Dublino, che vanno ad aggiungersi a quelli in programma a Edinburgo per il 2009-2010, segnalati ieri. Anche Dublino gode un'ottima fama come sede universitaria internazionale prescelta per conferenze e giornate di studio per esperti e interessati al mondo antico. In questo caso la maggior parte degli incontri sara' incentrata su aspetti e problemi del mondo Romano, con il contributo di autorevoli docenti di universita' europee ed extraeuropee. I temi proposti e sviluppati dai singoli docenti sono elencati nel programma che segue, per cui un doveroso ringraziamento va alla cortese collaborazione del collega David Meadows, sempre tempestivo nelle segnalazione dal Canada di eventi meritevoli di attenzione da parte dei docenti interessati ai problemi del mondo greco-latino. Ma soprattutto, cio' che attira la loro attenzione sono i risultati delle ricerche e degli studi piu' recenti su vari argomenti. Il mondo antico, come e' noto, riserva continuamente sorprese in tutti i settori chiave, quale l'archeologia e le interpretazioni storiche di fatti, personaggi ed eventi del passato. E qui a Dublino, analizzando i temi proposti per le varie giornate di incontri, si notano chiaramente delle interessanti novita'.

Dublino_veduta

CONFERENCES: Dublin Classics Seminars 2009-2010

All seminars are held in K217, Newman Building, Belfield, UCD, Dublin, on Tuesdays at 5.30pm. (See map)

First semester

29 September 2009
Dr Kathryn Welch, University of Sydney

- ‘Dealing with Caesar: Augustus and the Republicans’

6 October 2009
Dr. Anthony Harvey, Royal Irish Academy

- ‘Frankenstein in the scriptorium: bringing Latin to life in early medieval Ireland’

20 October 2009
Professor Monica Gale, Trinity College Dublin

- ‘Piety, Justice and Labour in Lucretius and Hesiod’

3 November 2009
Professor Michael Lloyd, University College Dublin

- ‘Sophocles the Ironist’

17 November 2009
Dr Aude Doody, University College Dublin

- ‘Rambles and Studies in Greece: Oscar Wilde and John
Pentland Mahaffy’

Second semester

2 Feb 2010
Dr David Woods, University College Cork

- ‘Some Notes on the Iconography of
Late Republican Coinage’

16 Feb 2010
William Desmond, NUI, Maynooth

- ‘Herodotus, Happiness and World-History’

2 March 2010
Professor Wilfried Nippel, Humboldt University Berlin

- ‘From Niebuhr to Mommsen. Roman History and 19th century German
Historiography’

30 March 2010
Professor Timothy Barnes

- ‘History and Fiction in Sulpicius Severus’ Life of Martin of Tours’

6 April 2010
Professor Michael Clarke, NUI, Galway

- ‘The sons of Noah and the men of Troy: ancient Greek and medieval
Irish perspectives’

For further information please contact Theresa Urbainczyk, urbain AT ucd.ie

========================

AVVERTENZA:

Rivolgo a tutti gli interessati la solita avvertenza circa la lingua adoperata in questi seminari. Qui la lingua ufficiale è l’Inglese e quindi soltanto chi ha dimestichezza con l’Inglese potrà seguire con profitto le giornate di studio e le discussioni relative. Non ho ritenuto necessario tradurre voce per voce tutte le indicazioni contenute nel programma, presupponendo che gli interessati sappiano muoversi agevolmente durante le giornate di studio.
Inoltre, per qualsiasi informazione e chiarimento in merito ai seminari, nel programma viene indicato con chiarezza l’indirizzo email del responsabile al quale rivolgersi, proprio nella chiusura del programma stesso.

Buon lavoro a tutti.

Vittorio Todisco

p.s. mappa della città
Cliccando su www.ucd.ie/maps appare la mappa completa del campus con la disposizione delle varie facoltà e settori. Sotto la voce VISITORS trovate il link segnato con UCD Belfield Campus (PDF) che vi porta alla mappa dettagliata.
Per esempio la sede delle conferenze, il Newman Building, contrassegnato dal n° 8 si trova a nord. Subito dopo la mappa troverete tutto l’elenco completo degli edifici con l’indicazione dei singoli nomi e relativo numero. Insomma non c’è assolutamente pericolo di perdersi.