Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Anche al Circo Massimo una curva sud

    "Anche al Circo Massimo una curva sud; svelati i misteri dell'antico stadio". Un servizio di questi giorni sul quotidiano La Repubblica ci presenta i risultati di indagini e scavi effettuati in questi ultimi mesi. Non sono mancate le sorprese.

  • Le guerre galliche, un genocidio o un passaggio verso l'impero?

    The gallic wars: a genocide or a stepping to the empire? Il titolo di un recente articolo della scrittrice Mary Harrsch si può rendere in italiano più o meno così: "Le Guerre Galliche, genocidio o una pietra miliare per l'Impero?" Una interpretazione personalissima di una pagina di Storia Romana di problemi militari, sociali, politici.

  • Roma, seminario nazionale di ARCHEOLOGIA VIRTUALE

    Roma, 5-6 aprile 2011. E' in programma un seminario nazionale dedicato alla Archeologia virtuale dal titolo "La metodologia prima del software". Vi riporto il testo completo ripreso dalle riviste specializzate di archeologia, fra cui ArcheoRivista e ArcheoMedia.

  • Monete Romane in mostra in India

    Monete Romane molto rare trovate in India in mostra a cura del Centro Culturale dell'Ambasciata Italiana. Ne dà notizia THE TIMES OF INDIA con ampie notizie sui rapporti commerciali che esistevano fra Roma e l'India.

  • Due scheletri di neonati di 2000 anni fa rischiano di essere dimenticati da tutti

    Da anni, e precisamente dal 2007, anno del ritrovamento di due corpicini risalenti a più di 2000 anni fa, che Lucca attende un cenno di attenzione da parte dell'amministrazione dei beni culturali e la soprintendenza regionale intervengano per dare una degna sistemazione a un reperto antico. Una attesa che pare destinata a prolungarsi per anni e anni ancora.

  • Tunica Molesta: una rara esecuzione capitale in uso a Roma

    The Tunica molesta: Roman Execution Ad Flammas, è il titolo di una ricerca effettuata da una docente dell'Oregon, Mary Harrsch, su un tipo di esecuzione capitale adottata a Roma in alcune occasioni particolari, una delle quali decisa dall'imperatore Commodo. In effetti era una esecuzione pubblica di grande impatto emotivo per le sofferenze atroci dei condannati che morivano fra le fiamme, come torce umane. Uno dei primi esempi di condanna ad flammas pare sia da addebitare a Nerone, di cui il pittore Siemiradski nell'800 dette una interpretazione in un quadro rimasto famoso per il crudo realismo che emana la tela.

  • Apollo arciere, un bronzo di pregevole fattura ha ritrovato la sua forma originaria dopo un accurato restauro

    Un antico bronzo che raffigura Apollo con l'arco ora è in prestito al Museo Getty, grazie alla collaborazione con il Museo Nazionale Archeologico di Napoli. La storia di questo esemplare davvero unico per la grandezza, è molto significativa per gli eccezionali risultati ottenuti grazie alle modernissime tecniche di restauro che hanno consentito di ridare vita e valore ad un insieme di frammenti sparsi su un'area abbastanza estesa del terreno di Pompei. Le foto allegate danno un'idea molto precisa dei risultati ottenuti che possono considerarsi eccezionali. Interessante anche una radiografia che consente di valutare tutte le fasi del restauro cui il bronzo è stato sottoposto già in passato.

  • L'Italia vista dagli stranieri, opinioni dei giornali sui Beni Culturali

    Che ne pensano gli stranieri sulla situazione dei Beni Culturali in Italia? Ecco una ricchissima raccolta segnalata dal collega David Meadows dal Canada.

  • Cosa mangiavano i Romani durante un pranzo?

    Usi e costumi degli antichi Romani a tavola. Cosa e come mangiavano? Come si sedevano a tavola? Quali erano i posti assegnati ai commensali? Queste e altre sono le domande alle quali viene data una risposta esauriente in un sito oltremodo ricco di notizie sulla civiltà Romana.

  • Ancora a proposito della statua camuffata voluta dal premier a palazzo Chigi

    Un seguito all'intervento sulla statua truccata per espressa volontà del ns. premier Berslusconi. Le critiche di alcuni dei maggiori esperti italiani del settore i quali giudicano l'intervento operato sulla statua Antonina è un danno per la categoria dei restauratori italini apprezzati in tutto il mondo. Le critiche, si badi bene, provengono da personalità del calibro di un Paolucci, direttore dei musei vaticani e di un Forcellino, altro esperto internazionale di restauro ben noto per la sua competenza.