Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Storia Romana in un sito molto articolato

    Un sito di Storia che parte dalla preistoria fino alla caduta dell'Impero Romano. Un ampio periodo storico articolato in schede che sviluppano in modo critico i principali problemi delle varie epoche, non trascurando aspetti sociali, come per es. la condizione femminile a Roma, non sempre presenti nei testi di storia. Abbiamo un vero testo di storia, ricco di spunti critici con una bibliografia molto ampia su tutte le tematiche evidenziate nell'indice. Si può affermare che qui si ha la possibilità di accedere ad un e-book di alta classe che lo studente desideroso di apprendere e approfondire può sfruttare adeguatamente.

  • Riaperto al pubblico il più grande tempio di Roma dopo un restauro di 30 anni

    Riapre il più grande tempio di Roma, quello dedicato a Venere e a Roma, dopo un restauro durato 30 anni. Indubbiamente una risposta alle critiche scoppiate subito dopo il crollo di un famoso monumento di Pompei, la Casa del Gladiatore. La notizia è stata diffusa da ANSA.IT in lingua inglese del 12 novembre 2010.

  • La distruzione di Pompei, fu davvero una punizione divina?

    Pompeii's destruction: Godly retribution? (La distruzione di Pompei: una punizione degli dèi?) si apre così un servizio apparso il 24 agosto 2010 sul Jerusalem Post, quotidiano online, illustrando un evento che è rimasto memorabile, sia dal punto di vista storico per la sua drammaticità, sia scientifico per le sue conseguenze disastrose sulle persone e le cose. Ma in questo servizio c'è qualcosa di nuovo: l'aspetto divino dell'evento, ovvero la supposizione che in questa tragedia antica ci sia stata la mano della divinità che abbia voluto infliggere alla popolazione di Pompei una punizione per la sua condotta scandalosa e dal punto di vista della morale umana e dal punto di vista religioso. In breve, un richiamo ad un altro evento di punizione inflitta dalla divinità agli abitanti di due città, Sodoma e Gomorra, riportato dalla Bibbia, per il loro comportamento immorale. Certamente una interpretazione del genere nella nostra epoca non può essere accettata serenamente da tutti coloro i quali abbiano un minimo di cultura. In verità ciò che colpisce in questa interpretazione è che l'input sia partito da una pubblicazione tradizionalmente molto seria, la BAR (Biblical Archaeology Review). I lettori, comunque, leggendo le fonti potranno trarre le personali conclusioni sull'argomento.

  • Scoperto un santuario Gallo-Romano a Le Mans

    Pèlerinage Gallo-Romain au Mans. Questo il titolo di un servizio del francese Le Mond dedicato alla scoperta di un antichissimo santuario finora ignorato del tutto.

  • Floralia, festa della primavera dei Romani

    FLORALIA era per i Romani una delle feste con cui si celebrava la primavera e il risveglio della natura. Una festa, questa, abbastanza rustica e semplice per tradizione ma diventata, poi, col tempo una occasione per dare sfogo alla licenziosità e alle rappresentazioni pubbliche di scene abbastanza piccanti che tanto piacevano ai Romani. Il nostro 1° Maggio può benissimo ricollegarsi a Floralia.

  • Museo Gallo-Romano - I riti funerari a Lugdunum (Lione) dal I secolo a.C fino al III secolo d.C

    Grazie alla segnalazione della collega di ABOUT.COM, N.S. Gill, ho il piacere di informarvi che a Lione, è attivo un museo Gallo-Romano che offre al pubblico dei visitatori un vero e proprio spaccato della antica Roma con una mostra abbastanza originale. Si tratta infatti di "un viaggio nel tempo, alla scoperta dei riti funebri dei nostri antenati Romani. Dal decesso al seppellimento, sono evocate tutte le fasi di questo passaggio tramite ricostruzioni". La vicina necropoli dell'antica Lugdunum ha fornito numerose informazioni, consentendo di riunire nel museo una ricca collezione di reperti che rendono l'esposizione al pubblico una documentazione viva del passato.

  • Musei in Comune Roma - Programma 2010

    L'organizzazione di "Musei in Comune di Roma" ha inviato un ricco programma di eventi per i prossimi mesi di gennaio/febbraio 2010, con tutti i dettagli utili per chi si interessa di musei romani dedicati all'arte, all'archeologia, alla storia e alla civiltà romana in genere. Molti i link e le indicazioni che consentono ai visitatori di muoversi agevolmente in città.

  • Albert-Ludwigs-Universität Freiburg, giornate di studio

    Sono in corso di svolgimento nella "Albert-Ludwigs-Universität Freiburg" giornate di studio sul tema " Die Demilitarisierung der römischen Nobilität von Sulla bis Caesar" ( La smobilitazione delle forze armate Romane da Silla sino a Cesare). Un tema poco affrontato, per non dire addirittura sconosciuto nei normali testi scolastici, anche se di tipo universitario. In effetti tutti i relatori in queste giornate di studio sono esperti docenti universitari provenienti da vari università europeee ed extra-europee. E' indubitabile che le loro relazioni daranno una svolta agli studi sugli argomenti attinenti i temi centrali in discussione. Queste giornate di studio proseguiranno per alcuni mesi del 2010, come si può notare dal programma intero che vi riporto integralmente, così come mi è stato trasmesso da COMPITUM.

  • Giornate di studio a TOURS (FR)

    L'Universita' di TOURS (Francia) ospita 3 giornate di studio sul tema "Les hommes et les dieux dans l'ancien roman", a cura del Centre d'Études Supérieures de la Renaissance. Un ringraziamento particolare a COMPITUM per la sua segnalazione quanto mai opportuna e gradita da quanti sono interessati al mondo antico e particolarmente agli studi recentissimi presentati e discussi in una delle più antiche sedi Universitarie della Francia.

  • Fines imperii, imperium sine fine? - Conferenza internazionale

    "Fines imperii, imperium sine fine?" e' il titolo del congresso internazionale che si terra' a Osnabrück dal 14 al 18 settembre 2009 con la partecipazione di docenti provenienti da universita' e accademie di vari paesi. Tutto il programma e i nomi dei relatori sono riportati nella informativa che segue, nella quale sono anche indicati tutti i nomi ai quali rivolgersi per ulteriori informazioni e le prenotazioni per il congresso.