Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Breves nuntii ex EPHEMERIS latine editi

    EPHEMERIS continua a tener d'occhio tutti gli avvenimenti di quest'ultima settimana di dicembre, tra cui quello che ha colpito maggiormente l'opinione pubblica mondiale, e soprattutto gli Stati Uniti, cioè il fallito attentato del giovane Nigeriano che pur essendo stato segnalato alle autorità olandesi come elemento pericoloso, era sfuggito alla vigilanza degli agenti aereoportuali.

  • Da oggi a Copenhagen 192 rappresentanti di altrettanti paesi discutono sul futuro del mondo

    A Copenhagen 192 paesi, compresi quelli fra i più industrializzati e quelli in rapida espansione, come Cina e India, hanno iniziato a discutere seriamente sui provvedimenti da adottare a breve termine per limitare le emissioni di CO2 che sta provocando un crescente riscaldamento della temperatura mondiale con conseguenze a dir poco disastrose per milioni di abitanti, comprese le popolazioni dell'Africa già esposte da anni a una crisi agricola e alimentare di prim'ordine. Vedremo finalmente qualcosa di nuovo nel prossimo futuro per tutti i paesi più a rischio? Si farà finalmente strada la consapevolezza da parte dei paesi più ricchi e più industrializzati che bisogna attivarsi al più presto per porre un freno alle emissioni di CO2 allo scopo di bloccare al massimo questo pericolo incombente su tutti?

  • Notizie in breve da EPHEMERIS

    Come ogni settimana, ecco le ultime notizie fra le più seguite dal pubblico di EPHEMERIS. Sono notizie molto varie legate a fatti, episodi e personaggi di tutto il mondo. In particolare da segnalare la nomina del ministro degli affari esteri della Unione Europea, la signora Kathryn Ashton, che ha bruciato l'italiano D'Alema, che sembrava quasi certo della elezione.

  • In Pakistan si aggrava la guerra civile: come la vede Ephemeris

    In Pakistan si aggrava la guerra civile. Ecco come giudica la situazione EPHEMERIS, ovviamente in perfetto latino. La notizia dell'attacco terroristico che ha provocato centinaia di vittime è recentissima. Tutti i dettagli dell'attacco e le reazioni interne ed esterne sono riportati in questo servizio. Di particolare il servizio riporta le opinioni di un giornalista Polacco della "Gazeta Wyborcza", circa le cause di questi attacchi violenti.