Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Innovazione tecnologica e ricerca archeologica

    Innovazione tecnologica e ricerca archeologica hanno trovato un punto di incontro a Pompei. Ce lo spiega un servizio del Corriere del mezzogiorno su un convegno tenuto in questi giorni a Napoli. Il professor Apicella, all' ottavo forum internazionale di studi «Le vie dei mercanti» (si è aperto giovedì 3 a Napoli nel complesso della facoltà di medicina della Sun, ha esposto e commentato dei risultati straordinari ottenuti da ricerche effettuate a Pompei-scavi. In breve, i Romani avevano ricavato un tessuto dalle proprietà straordinarie, quanto a robustezza, pari a quella dei giubbotti anti proiettili di uso comune in questi ultimi anni.

  • Pompei, suoni e luci per la gioia dei visitatori

    SUONI E LUCI, pronti a Pompei per la gioia dei visitatori. Si è adottata qui, a Pompei, una tecnica che fu inaugurata una ventina di anni fa nella reggia di Versailles, e che raccolse una ampio successo di pubblico e di critica per la novità. Dopo una felice esperienza di alcuni anni fa in Italia, ora la stessa tecnica viene riproposta per Pompei e sicuramente il successo non mancherà considerata la spettacolare scenografia già di per sé bella e pronta per i visitatori. Ne dà notizia ANSA.IT in lingua inglese. Da notare, per inciso, che già in anteprima emergono le prime note critiche sull'avvenimento, al punto che lo spettacolo viene paragonato ad una nuova Disneyland. Tale critica, per la cronaca, proviene dal Canada...

  • A Pompei, il tempio di Venere riapre ai turisti

    Buone notizie dal fronte dei beni culturali. Dopo un periodo di intensi lavori ad una delle più prestigiose costruzioni della antica Pompei, cioè il tempio di Venere, il tempio è stato riportato alla sua veste originaria e riaperto al pubblico. Ma questo è solo l'inizio di una serie di lavori di restauro che andranno avanti con grande alacrità e il massimo impegno della soprintendenza archeologica, da parte sua, nel sorvegliare i luoghi sottoposti alle cure degli esperti, in modo che tutto proceda secondo i piani prefissati e non vi siano danneggiamenti da parte di estranei all'interno dell'area archeologica.

  • Last days of Pompeii (Gli ultimi giorni di Pompei)

    L'eruzione del vesuvio che nel 79 d.C. seppellì sotto una valanga di cenere, fango e lapilli una delle aree più popolose e più ricche della Campania, viene ricordata come una delle catastrofi più dannose che siano mai avvenute sul nostro pianeta. Pompei è rimasta la città simbolo di questo luttuoso evento del passato, al quale, però, se ne sono aggiunti altri in tempi a noi più vicini, tutti indicati da appositi link.

  • OXFORD ONLINE, corso di Archeologia

    Trovare su Internet un sito dedicato a un corso online di Archeologia è davvero un caso raro, per non dire eccezionale. Questo, in verita', e' esattamente il caso di un sito gestito dalla Universita' di Oxford. Per quanto riguarda in particolare il nostro paese, l'Italia, fra i corsi online abbiamo scelto il corso dedicato a Pompei, come esempio tipico di citta' Romana che offre una varieta' di spunti didattici per gli studenti i cultori di archeologia classica. In effetti abbiamo trovato una serie eccezionale di informazioni di carattere storico, archeologico, linguistico e quant' altro, insomma una miniera di dati quanto mai utili agli studenti e studiosi del mondo antico. I dettagli sono tali e tanti che e' quasi impossibile elencarli uno per uno.