Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Giornate di studio a OXFORD, U. K.

    Giornate di studio a OXFORD, 1-2-3 settembre 2010. Tema degli incontri, "Oratory and Politics in the Roman Republic". Le relazioni saranno tenute da emeriti docenti provenienti da varie università europee e Statunitensi, Italia compresa. Ovviamente le discussioni avranno luogo in lingua inglese in omaggio alla sede degli incontri, la prestigiosa università di Oxford.

  • Albert-Ludwigs-Universität Freiburg, giornate di studio

    Sono in corso di svolgimento nella "Albert-Ludwigs-Universität Freiburg" giornate di studio sul tema " Die Demilitarisierung der römischen Nobilität von Sulla bis Caesar" ( La smobilitazione delle forze armate Romane da Silla sino a Cesare). Un tema poco affrontato, per non dire addirittura sconosciuto nei normali testi scolastici, anche se di tipo universitario. In effetti tutti i relatori in queste giornate di studio sono esperti docenti universitari provenienti da vari università europeee ed extra-europee. E' indubitabile che le loro relazioni daranno una svolta agli studi sugli argomenti attinenti i temi centrali in discussione. Queste giornate di studio proseguiranno per alcuni mesi del 2010, come si può notare dal programma intero che vi riporto integralmente, così come mi è stato trasmesso da COMPITUM.

  • Usages juridiques et politiques de l'Antiquité gréco-latine

    Giornata di studio presso l' Université de Franche-Comté di Besançon programmata per l'11 dicembre 2009. Il tema trattato e sviluppato dai relatori è indubbiamente di alto livello, e ce ne possiamo rendere conto facilmente dalle relazioni programmate. I relatori, peraltro, sono tutti docenti emeriti provenienti da varie università della Francia. In sostanza una giornata di studio destinata a riscuotere un grande successo, attirando molti studiosi.

  • Fear in the Ancient World-Conferenza in Florida (Gainsville University)

    Do notizia di questa conferenza svoltasi il 14 novembre scorso nell'Università di Gainsville (Florida). Il ritardo è dovuto alla assenza dalla mia città. Tuttavia spero di avere un resoconto di questo incontro che, a giudicare dal tema abbastanza attuale, e non limitato al passato, era meritevole di un'ampia partecipazione. Non appena mi pervengono notizie in merito, ritornerò volentieri sull'argomento.

  • Classico e moderno, dall'antica Roma a oggi

    Classico e moderno a confronto. Da una intervista al prof. Carandini, noto archeologo, emerge un confronto tra due personaggi, uno antico Tito Pomponio Attico e un moderno, Gianni Letta. In effetti i giudizi espressi da Cornelio Nepote, autore latino preso in esame da Carandini, mettono in evidenza delle somiglianze molto evidenti senza alcuna forzatura. Ancora una riconferma dell'antico proverbio "Nulla di nuovo sotto il sole".

  • Integrazione e identità dei popoli nella Roma del III-II e I secolo a.C.

    Integrazione e identità nella Roma Repubblicana è un aspetto della Storia Romana che presenta molti spunti di riflessione per le analogie con la Roma moderna. Il progetto di studio è partito dalla università di Manchester con un invito agli studiosi ad approfondire il periodo che va dal 340 al 91 a.C. Dal 1 luglio al 10 luglio 2010 è stata programmata una serie di relazioni di vari docenti universitari che esporranno i risultati degli studi e delle ricerche più recenti sull'argomento. Nella stessa occasione saranno esposti i saggi e le ricerche di tutti quegli studiosi che avranno risposto all'invito del Dipartimento "Classics and Ancient History" dell'Università. Una occasione davvero eccezionale di incontri e discussioni ad alto livello sulla Storia Romana.

  • CATILINA e BERLUSCONI, un parallelo molto azzardato, nonché antistorico

    C'è il vecchio detto ciceroniano secondo cui "Historia magistra vitae", il quale viene spesso citato o preso come spunto per delle considerazioni storiche o supposte tali. Qui ne abbiamo un esempio tratto da una lettera al "Corriere della sera" inviata da una lettrice che chiaramente sposa a spada tratta la tesi che il Cavaliere sia un perseguitato. Ad avvalorare questa tesi la lettrice cita un personaggio controverso del passato di Roma, Catilina, la cui congiura, dopo vari tentativi di dare l'assalto la potere con mezzi legali, finì in un bagno di sangue. Secondo l'interpretazione personale della lettrice Catilina fu un perseguitato dal potere, geloso del consenso e del successo popolare. Ma evidentemente qui c'è una interpretazione molto personale, e pertanto molto discutibile del personaggio e della situazione storica di 2000 anni fa.

  • Stiamo ritornando indietro, ai tempi dell'impero romano?

    Nella omelia improvvisata da papa Ratzinger, il giorno 8 gennaio 2006, nella cappella Sistina, durante la celebrazione della giornata del battesimo, emergono dei temi scottanti che riguardano l'imbarbarimento dei costumi in atto nella nostra società. Tale involuzione presenta caratteristiche molto simili a quelle della società del 1° secolo, ai tempi dell'impero romano. Il resoconto della omelia papale è del giornalista inglese Crispian Balmer, della Reuters.

  • LA VITA QUOTIDIANA A ROMA, un capolavoro di J. Carcopino

    Jèrôme Carcopino, lo storico francese deceduto nel 1970, ci ha lasciato un capolavoro dedicato alla vita quotidiana a Roma nell'apogeo dell'Impero. Non è la solita guida turistica, con pennellate descrittive di edifici e monumenti romani, ma è una presentazione della vita esteriore ed interiore della città tentacolare, con una analisi critica di aspetti sconosciuti dei vari monumenti da lui visti personalmente nel periodo in cui era Direttore della Ecole française a Roma. L'indagine, però, non si ferma ai monumenti, ma passa agli uomini e alle loro occupazioni, quali il foro, la politica, il commercio, gli spettacoli, il teatro, l'anfiteatro.

  • Nei vicoli della Roma imperiale

    I documentari televisivi della serie ULISSE, diretti da Piero e Alberto Angela, stanno dando un enorme contributo alla conoscenza della civiltà romana, ed in particolare della vita pubblica e privata, degli usi e costumi, delle istituzioni. L'ultimo, intitolato "Nei vicoli della Roma imperiale" ci ha introdotti nel mondo così variegato, ricco di ombre e luci, di contrasti e gravi tensioni esistente soprattutto nel periodo neroniano. Una full immersion in un ambiente costituito da un contorno architettonico di enorme valore e significato artistico-culturale, ma dove è l'elemento umano il centro dei problemi di tutta un'epoca, per cui diventa l'oggetto di studio fondamentale.