Questo sito contribuisce alla audience di

Michele La Ginestra

In scena al Teatro Sette di Roma “Tana liberi tutti”, divertente e spassosa commedia scritta e diretta da Michele La Ginestra, lo intervista Moreno Amantini per LNS in un servizio davvero interessante per tutti gli attori e attrici.

Attore, conduttore televisivo, regista ed ora anche direttore artistico di un teatro, il Teatro Sette di Roma, Michele La Ginestra è quello che in gergo tecnico si può tranquillamente definire un artista a tutto tondo. Romano, simpatico e dal sorriso affascinante e carismatico, il brillante Michele La Ginestra, che ha fatto del teatro la sua casa e della recitazione la sua arte, è tra gli attori più bravi che abbiamo in Italia.

Autore di molti suoi testi teatrali e completamente devoto all’arte del teatro, il brigante romano ha magistralmente interpretato nel 2001 la parte di Rugantino, nella celebre commedia, al fianco di Sabrina Ferilli, Maurizio Mattioli e Simona Marchini.

Michele La Ginestra debutta artisticamente negli anni ’90, anche se già nei precedenti anni ’80 sono molte le sue partecipazioni teatrali.

Nel 1994 partecipa e vince una puntata di “Beato tra le donne”, lo show di raiuno condotto da Paolo Bonolis e diretto da Pingitore, dove dimostra tutta la sua grande versatilità e le grandi doti di comunicatore.

Sono anni importanti che vedono Michele La Ginestra impegnato sia televisivamente che cinematograficamente.

Nel 1995 è tra gli interpreti della pellicola “Cresceranno i carciofi a Mimongo” per la regia di Fulvio Ottaviano e nel 2000, dopo diverse partecipazioni in film per la tv e fiction di successo, diventa conduttore di “Solletico”, un programma rai dedicato alla tv dei ragazzi.

Nel 2001 si classifica secondo nello spettacolo televisivo “Niente popò di meno che” di Michele Guardì, dove riceve il premio Mario Riva per nuovi conduttori televisivi e nello stesso anno al fianco della bellissima Roberta Capua conduce il contenitore giornaliero di raidue “I Fatti Vostri”.

Da poco impegnato nella fiction di successo “Nati ieri” al fianco di Vittoria Belvedere, Sebastiano Somma e una grande Lina Sastri, Michele La Ginestra continua la sua missione teatrale anche e soprattutto in veste di regista ed autore.

È all’interno del Teatro Sette di Roma, che dirige brillantemente, che da libero sfogo alla sua fantasia ed al suo estro dando la possibilità a molti giovani di imparare ed apprezzare l’arte della recitazione.

Autore e regista dello spettacolo teatrale “Tana liberi tutti” attualmente in scena al Teatro Sette che ha scritto inventando un copione con dei personaggi che con il teatro c’entrano e non c’entrano ma che, complice anche una specie di “magia”, diventano attori, entrano ed escono dai ruoli, si divertono a cantare e a recitare, salgono e scendono dal palcoscenico, si mischiano agli spettatori dando vita ad uno spettacolo spassoso e divertente che come tema principale ha il senso della “libertà”.

Proprio in occasione di questo spettacolo e con la voglia che mi contraddistingue di saperne sempre di più e, soprattutto, di farne sapere di più a voi, ho incontrato Michele La Ginestra nella suggestiva cornice del Teatro Sette ed in una spassosa chiacchierata abbiamo rivissuto insieme le tappe della sua carriera e la vita di Michele attore ed artista.

 

Guarda il nostro servizio a cura della redazione di LNS

 

( articolo di Moreno Amantini )