Questo sito contribuisce alla audience di

La provincia di Parma, prima in Italia, stabilizza i lavoratori

Articolo tratto da www.jobonline.it











Le procedure saranno operative già dal prossimo maggio. I lavoratori a tempo determinato diventeranno dipendenti a tempo indeterminato, mentre per i co.co.co. ci sarà la possibilità di trasformare la propria collaborazione in un contratto a tempo determinato.

Il Consiglio provinciale ha infatti approvato ieri a maggioranza la delibera di
indirizzo della giunta e per i prossimi giorni prevista la firma dell’accordo con i sindacati.

La decisione anticipa la circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Il provvedimento dispiegherà da subito i propri effetti. Da maggio saranno operativi i primi inserimenti dei dipendenti a tempo determinato.

I dipendenti precari della Provincia sono infatti 154 (su un totale di circa
650), di cui 37 a tempo determinato.

Fra questi, i 19 che hanno 3 anni di anzianità e hanno già; superato le prove di concorso pubblico previste per l’ingresso in un ente pubblico passeranno automaticamente a tempo indeterminato.

Gli altri 18 con lo stesso contratto, che non hanno superato entrambe le prove,
saranno stabilizzati nell’arco del 2008, dopo aver superato le prove concorsuali mancanti.

Per il personale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa da almeno un anno, inoltre, è prevista già dal 2008 la possibilità di passare a tempo determinato previa selezione.

Altre agevolazioni riguardano i collaboratori con altri contratti atipici, sempre nel segno del riconoscimento dell’esperienza lavorativa svolta, e con
l’obiettivo di agevolarne l’inserimento nell’ente.

Per maggiori informazioni si può scaricare il testo della delibera dal sito:

www.provincia.parma.it

Link correlati