Questo sito contribuisce alla audience di

Ciao Greg

Gregucci: un esonero...negramaro

in bilico
tra santi e falsi dei
sorretto da
un’insensata voglia
di equilibrio
e resto qui
sul filo di un rasoio (…)

Le prime strofe della canzone “Estate” dei Negramaro (salentini doc e gruppo rivelazione dell’anno musicale) mi sono sempre sembrate la giusta colonna sonora della breve avventura di Angelo Gregucci sulla panchina del Lecce. Oggi la società giallorossa ha comunicato il suon esonero dopo un inizio di stagione a dir poco disastroso. Una decisione inevitabile, ma che non boccia definitivamente. Gregucci è arrivato nel momento in cui un esordiente non deve arrivare: con l’eredità (nel gioco e nei risultati) di Zeman, con la piazza in fibrillazione acuta, con la Società in trasloco, con i migliori giocatori infortunati. Sabbie mobili da cui Gregucci non è riuscito a riemergere per dimostrare le sue potenzialità. Un tecnico giovane ha bisogno di un ambiente e di un tempo più sereno, perchè poco può fare in bilico fra santi e falsi dei…