Questo sito contribuisce alla audience di

Rizzo si presenta

Prime parole del neo-tecnico del Lecce, salentino doc

Ripartiremo dalle piccole cose“. Questa la prima dichiarazione della nuova guida del Lecce. Roberto Rizzo che, con Franco Paleari, ha assunto la guida della prima squadra giallorossa, dopo l’esonero di Baldini. Una lunga strada percorsa in giallorosso per l’ormai ex allenatore della Primavera: “Sono quasi 21 gli anni trascorsi con la società di via Templari - dice il mister - Prima da calciatore, poi da allenatore nelle Giovanili. E’ questo per me un momento bellissimo, che avverto, se devo essere sincero, come fisiologico“. Nato il 20 ottobre del 1961 a San Cesario di Lecce, ha giocato nel Lecce, maturando 7 presenze in A e 65 in B.Ha indossato altre casacche - quelle di Cosenza, Salernitana, Monopoli, Perugia - prima di tornare a casa e ricominciare la nuova carriera da allenatore nel settore giovanile del Lecce. Con la Primavera ha vinto tutti i trofei disponibili, dallo Scudetto , alla Coppa Italia, alla Supercoppa, con ripetuti bis. Il primo incontro con la squadra, dopo la conferenza stampa di presentazione: “Molti dei ragazzi che incontrerò ho avuto il piacere di averli con me per lungo tempo. Gli altri li conosco comunque molto bene, visto che sono tanti anni che lavoro con questi colori. Cosa dirò? Che dobbiamo lavorare in campo per rimettere via via le cose a posto. Ripeto: ripartiamo dalle piccole cose“. Una classifica deficitaria quella che raccoglie la nuova guida tecnica: “Sì ma, sebbene si tratti di una situazione evidentemente non facile, c’è il fermo, anzi il feroce proposito di ottenere i risultati che vogliamo“. Non parla di richieste o calciomercato: “Assolutamente. E’ bene che ciascuno si occupi del suo. Credo che la Società non mancherà di dare il giusto supporto e affiancherà l’azione sul campo con scelte fatte in maniera oculata“.

fonte www.uslecce.it