Questo sito contribuisce alla audience di

Castillo: il salento nel destino

Dalla serie D alla serie A. Da Brindisi a Lecce passando per Nardò e Gallipoli. Lo strano destino salentino di "Nacho"

Un sogno che si avvera: quello di giocare nella serie A italiana. Un sogno che diverrà realtà a Lecce, non a caso nel salento. Già….perchè Jose Ignacio Castillo, nato a Buenos Aires, il salento lo ha nel destino. Ed è la sua insolita carriera a dimostrarlo. Soprannominato Nacho, segna i suoi primi gol in alcune piccole squadre argentine, poi una breve parentesi nell’Huracán ed infine il 2001, l’approdo in Italia. Ma non in una grande squadra come spesso avviene per i giocatori stranieri, sudamericani in primis, e nemmeno nella massima serie o in quella cadetta. Castillo approda proprio in salento, nel Brindisi (serie D!!!!!) che trascinato dai suoi gol viene promosso in C2. Ma, beffardamente, in serie C non possono essere tesserati giocatori extracomunitari e Castillo deve lasciare la squadra biancazzurra. Ma rimane in salento…..ingaggiato dalla Nuova Nardò con la quale segna 17 reti in campionato. Nel 2003 lascia il salento per fare le fortune della Vigor Lamezia, ma ci torna subito dopo ingaggiato dal Gallipoli dello scalpitante presidente Barba dove diviene ben presto idolo dei tifosi trascinando con i suoi gol la squadra fino in C1 con due esaltanti promozioni (40 gol nelle 2 stagioni). Nel 2006 viene acquistato dal Frosinone e assaggia il sapore (non dolcissimo, appena 5 reti) della B. Ma il riscatto arriva dopo appena una stagione: lo scorso anno diventa simbolo del fenomeno-Pisa, guidato da Giampiero Ventura. La squadra toscana diventa la rivelazione del campionato cadetto e Castillo la trascina con i suoi 21 gol fino ai play-off persi proprio contro il Lecce. Il sogno di giocare in A svanisce…….fino a qualche ora fa……in cui il destino si affaccia alla finesta……ed ha proprio il volto dello stesso Lecce….il volto del salento!