Questo sito contribuisce alla audience di

Nota ministeriale 14 maggio 2002

Raccomandato lo svolgimento di corsi di formazione sulla sicurezza nelle scuole

Nella Nota ministeriale del 14 maggio 2002 il Dipartimento per i servizi del territorio, Direzione generale per l’organizzazione dei servizi del territorio, individua le principali azioni che gli istituti scolastici devono intraprendere per perseguire la sicurezza di cui al D.L.vo 626/94.
Nella Nota ministeriale, viene indicata per gli indirizzi operativi individuati, la somma spettante in base alla ripartizione dei finanziamenti operata.

Gli indirizzi operativi raccomandati nella nota, ribadiscono la necessità della attività di formazione attraverso l’attivazione di corsi, con il supporto di Enti accreditati.
L’attività di formazione riguarda le figure di:
Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (ai sensi dell’art.10 del D.L.vo 626/94 è assunta direttamente dal Capo di Istituto in presenza di un numero di addetti, esclusi gli allievi, inferiore alle 200 unità);
Responsabile del primo soccorso;
Responsabile delle misure per la prevenzione e protezione degli incendi;
Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
La nota individua la figura del medico competente che rientra nella funzione di sorveglianza sanitaria, intesa come “periodici e preventivi accertamenti diretti a verificare l’assenza di controindicazioni nello svolgimento di determinate attività”.
Tale assistenza deve essere assicurata solamente laddove ricorrano effettivamente attività pericolose (ad esempio uso di laboratori, apparecchi, macchine, attrezzature di lavoro od agenti chimici che comportano elementi di rischio per la salute).