Questo sito contribuisce alla audience di

Cosa si cela dietro la sigla OCSE?

La missione dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico

L’organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è stata istituita con una Convenzione firmata a Parigi il 14 Dicembre 1960 ed entrata in vigore il 30 Settembre 1961, allo scopo di promuovere delle politiche che mirino a:
realizzare la maggiore espansione possibile dell’economia e dell’occupazione ed un innalzamento del livello di vita nei Paesi membri, pur mantenendo la stabilità finanziaria, contribuendo così allo sviluppo dell’economia mondiale; contribuire a una sana espansione economica nei Paesi membri e non membri, in via di sviluppo economico; contribuire all’espansione del commercio mondiale su una base multilaterale e non discriminatoria, in conformità agli impegni internazionali.

I Membri originari dell’Ocse sono: Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia. Altri Paesi sono diventati successivamente Membri: Giappone, Finlandia, Australia, Nuova Zelanda, Messico, Repubblica Ceca, Ungheria.
La Commissione della Comunità Europea partecipa ai lavori dell’Ocse.