Questo sito contribuisce alla audience di

Altre poesie di Stefano Gecchele

L'abbiamo già conosciuto per le due puntate del Diario, adesso Stefano Gecchele torna ospite del sito con una piccola selezione di poesie, le ho scelte, in modo del tutto arbitrario, tra quelle che mi ha inviato L'ironia la fa da padrona e non è poco, ma sotto...

Una banale poesia (Batigol)

Una banale poesia

tipo

‘piove, prima o poi

mi uccido’

o una più allegra

tipo

‘ehilà

guarda chi si rivede’

non mi bastavano

più per essere

felice.

Mi ci voleva dell’altro,

tipo

un passato

che dia forza

o un futuro

che dia speranza.

Ma io

non ho

né l’uno

né l’altro.

Io mi diverto

solo quando

allo stadio vado

e assieme agli ultras

canto

bati, bati, batigol.

Rinascere.

Rinascere.

Perché vivere sarebbe bello.

Avere un sistema nervoso.

Un padre.

Picchiare la gente senza tremare.

Non puoi fare bene molte cose insieme

Qui qualcuno

ci sta chiedendo di fare bene

un casino di cose tutte insieme.

Vorrei dirgli basta,

calmati cazzo,

fammi finire il quadro uno

di tomb rider in santa pace, merda!