Questo sito contribuisce alla audience di

SEGNALAZIONI: QUOTIDIANE SEDUZIONI

Mirko Servetti è nato ad Alassio nel 1953 e vive ad Imperia. Presente in riviste ed antologie con poesie ed interventi critici. Quotidiane seduzioni è la sua quinta raccolta poetica

Il titolo rimanda già ad una possibile chiave di lettura come scrive Daniela Roda: suona ossimorico ed offre una chiave di lettura di un’opera complessa e variegata quale l’ultima raccolta di liriche di Mirko Servetti. Il titolo riecheggia seduzioni che balenano attraenti negli angoli di un quotidiano consueto, offrendogli colori e forme nuove; le poesie turbano e animano con una semantica audace le forme più consuete della tradizione lirica italiana.

Il linguaggio di Servetti sembra sempre sul punto di traboccare, di voler trovare un’oltranza di espressione. Ancora Daniela Rota ne scrive: il linguaggio utilizzato è eclettico in modo rocambolesco, composto frenetico di termini ora gergali ora aulici, ora vernacolari ora stranieri o latini. I frequentissimi enjambements sembrano voler tendere il sonetto come una corda, prosicizzando le liriche.

Mirko Servetti, nato nel 1953, ligure, presente con testi critici e poesie in numerose riviste ed antologie. Tra i libri di poesia pubblicati, dopo l’esordio di Frammenti in fuga (Lalli Editore, 1981) scritto in coppia con Teresio Zaninetti, figurano Quasi sicuramente un’ombra (Forum/Quinta Generazione, 1984); il poema Canti Tolemaici, edito in due volumi (Degli scherzosi proemi - Tracce Edizioni, 1989; Le rifrazioni asimmetriche - Bastogi Editrice, 1993); L’amor fluido (Bastogi Editrice, 1997) e il recente Quotidiane seduzioni (Edizioni del Leone, 2004).

Quotidiane seduzioni si è recentemente aggiudicato il Premio Internazionale di Poesia (sez. poesia edita) Nuove Lettere 2004 indetto dall’Istituto Italiano di Cultura ed è stato presente anche nella rosa dei finalisti del premio Rhegium Julii 2004.

Link correlati