Questo sito contribuisce alla audience di

Bandiere a mezz'asta collana diretta da Francesco Caremani

Ecco i primi titoli partoriti dalla nuova collana di Bradipolibri Bandiere a mezz’asta. Titoli importanti e impegnativi, titoli che lasceranno un segno nei lettori e non solo. Fatiche letterarie che già dal titolo rendono bene l’impegno di Bradipo e dei suoi autori all’interno di questa collana nuova di zecca.

Continua a correre Renato Curi, di Andrea BACCI

Andrea Pazienza, i segni di una resa invincibile, di Rudi GHEDINI

All’incrocio tra Bhopal e Marghera: uomini e donne all’ombra di una multinazionale, di Serena MARTINELLI

Qualcuno ha scritto che un popolo senza memoria è un popolo senza futuro.
Ma la memoria va allenata come un muscolo, con esercizi continui di lettura, con libri che abbiano il senso degli uomini e quello della storia.

Il primo per raccontare il re che è in ognuno di noi, il secondo per narrarne le gesta.

Sportivi, calciatori, ma non solo, che hanno lasciato un segno indelebile nel loro passaggio terreno. Persone che ci hanno sfiorato con una presenza mai banale, regalandoci momenti indimenticabili, rendendoci protagonisti di un evento nel momento stesso in cui accadeva.

Per questo ogni generazione ha il suo eroe, il suo ricordo, la sua icona che resterà sempre cucita addosso, magari dentro al portafoglio, forse in un quadro o in un poster appeso nel proprio studio.

Bandiere a mezz’asta, la nuova collana di Bradipolibri, intende ricordare re, principi, maghi, uomini e mercanti scomparsi, lasciando a noi la memoria di ciò che hanno fatto, il ricordo delle loro avventure e la voglia di riproporle in una chiave tutta nuova, vera, assoluta, alle generazioni di lettori che non hanno mai smesso d’innamorarsi dei libri e degli eroi, buoni o cattivi che siano.

A volte si dimentica che la storia di un personaggio altro non è che la vita di un uomo, come altre ce ne sono state, ce ne sono e ce ne saranno.
Come la vita di ognuno di noi, che si plasma attraverso ciò che facciamo, attimo dopo attimo.

Raccontare la vita di uomini speciali, quindi, significa riuscire a ricordarne i gesti più che le gesta, poiché queste nascono dai primi.
I gesti quotidiani, quelli che nessuno vi ha mai raccontato prima, quelli che troppo spesso restano nelle pieghe della storia.

Bandiere a mezz’asta vuole raccontare i re, i principi, i maghi, gli uomini e i mercanti di un secolo passato. Quando ancora eravamo uomini.

BANDIERE A MEZZ’ASTA

Link correlati