Questo sito contribuisce alla audience di

LA CASTA: come i politici italiani sono diventati intoccabili

Fenomeno editoriale di quest'anno per la saggistica LA CASTA, il bellissimo libro di Rizzo e Stella si trova ormai dovunque: edicole, librerie, autogrill, cartolerie, grandi magazzini... ma, attenzione è davvero un libro scritto bene, documentato, informato, lontano dal cavalcare semplicemente un argomento di estrema attualità.

Quando hanno chiesto agli autori di questo libro perché non fondassero un partito loro hanno risposto: perché siamo dei giornalisti, non dei politici.

Sin troppo facile contestare il fatto che gli stessi giornalisti, almeno a certi livelli, hanno caratteristiche molto simili a quelle di una casta anche loro, chiunque abbia avuto a che farci sa bene di che cosa parlo, il fatto è e rimane che di un libro così in Italia c’era estremo bisogno…

Aerei di Stato che volano 37 ore al giorno, pronti al decollo per portare Sua Eccellenza anche a una festa a Parigi. Palazzi parlamentari presi in affitto a peso d’oro da scuderie di cavalli. Finanziamenti pubblici quadruplicati rispetto a quando furono aboliti dal referendum. “Rimborsi” elettorali 180 volte più alti delle spese sostenute. Organici di presidenza nelle regioni più “virtuose” moltiplicati per tredici volte in venti anni.
Spese di rappresentanza dei governatori fino a dodici volte più alte di quelle del presidente della Repubblica tedesco. Province che continuano ad aumentare nonostante da decenni siano considerate inutili. Indennità impazzite al punto che il sindaco di un paese aostano di 91 abitanti può guadagnare quanto il collega di una città di 249mila. Candidati “trombati” consolati con 5 buste paga. Presidenti di circoscrizione con l’autoblu. La denuncia di come una certa politica, o meglio la sua caricatura obesa e ingorda, sia diventata una oligarchia insaziabile e abbia allagato l’intera società italiana. Storie stupefacenti, numeri da bancarotta, aneddoti nel reportage di due famosi giornalisti.

Questo e molto, molto altro nel documentatissimo libro, con tanto di tabelle, che però, grazie ad una scrittura felice, si legge come un romanzo.

Quali conseguenze trarre da un volume come questo? Be’ una buona iniziativa sarebbe regalarlo ai politici di casa nostra intanto, proprio a quelli del proprio comune, che siano avvertiti, altra buona iniziativa sarebbe non votare, di qualsiasi parte siano candidati corrotti, candidati già condannati o dei quali si conoscono, a livello locale è possibile, interessi, giochi, ragnatele non proprio limpide.

E’ importante la prossima volta che andiamo a votare riflettere su chi legittima il nostro voto, se non troviamo nessuno di cui siamo convinti della specchiata onestà e spirito di servizio, meglio non votare…

Nel dubbio meglio un giovane

Buona lettura…e scandalizzatevi pure.. non fa male.

Leggi il blog della tua guida