Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Il Canto della Parola - Per un'Editoria Indipendente

    Editori di piccole dimensioni ma grandi quanto ad ambizione ed obiettivi si riuniscono a cavallo tra il 16 e il 17 ottobre nel chiostro del Carmine a Lugo per la prima edizione della Fiera dell'Editoria Indipendente.

  • Il Lavoro Raccontato - Il Lavoro Immaginato

    L'ass.cult. Via De'Poeti, Promuove un Contenitore ed una Rassegna Aperta, che si concluderanno con un Festival di documentazione e proposta nella primavera / estate del 2011 a Bologna ed in altre città italiane. Tutti sono invitati fin da ora a collaborare ed a contribuire.

  • Incenerire i rifiuti? No, Grazie!

    Gianluca Ferrara in questo prezioso manuale spiega, in maniera semplice ma argomentata, come gli inceneritori (erroneamente definiti “termovalorizzatori”) siano l’ennesimo inganno imposto dalla classe politica succube della lobby di turno. Questo di Gianluca Ferrara è un saggio, ma potrebbe facilmente trattarsi di un romanzo di fantapolitica. All'insegna delle tante, più o meno gravi, menzogne che ci vengono dette.

  • Sirena d'Aprile di Remo Guerrini

    “Lei canta. D’altra parte le sirene cantavano, no? Ulisse, la cera nelle orecchie, tutte quelle cose lì... Le conosciamo bene, solo che lei canta dentro alla nostra testa. E canta le cose che pesca dentro di noi.” - La nuova scommessa editoriale di Alacran Edizioni punta decisamente verso il fantastico. Con una sirena tirata a riva in una rete da pesca. Che succede poi? Lo saprete solo leggendo.

  • APPIANO DEGLI USIGNOLI

    Con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura, del Circolo Culturale Universum, della Biblioteca Comunale Dialogo di Como, di Appiano Gentile e di Olgiate Comasco, anche quest'anno viene bandita la decima edizione del Premio Letterario APPIANO DEGLI USIGNOLI, dedicata alla lirica, con una sezione riservata ai racconti. di APPIANO GENTILE OLGIATE COMASCO

  • Il mercato librario

    Poichè, si è sempre detto, in Italia si legge poco, anzi pochissimo, potrebbe forse essere utile esaminare, più in dettaglio, il funzionamento del mercato editoriale o meglio quello libario perchè si sa che l'editoria da edicola viaggia su altri binari e su altre percentuali.

  • Il lettore che non c'è

    In relazione al tempo, alle modalità con cui approcciamo la lettura e alle finalità che essa per noi riveste, possiamo dire che oggi paghiamo lo scotto di una società sempre più orientata all'informazione "lampo" a discapito di un maggior approfondimento. Siamo cioè caduti nella trappola della frammentazione grazie alla quale tendiamo a credere che la cultura sia in realtà una somma di dati e informazioni piuttosto che un complesso strutturato di elaborazioni personali.

  • La distribuzione

    Sembra un serpente che si arrotola su se stesso o, se preferite, un cane che si morde la coda. I ridicoli tassi di lettura generano un serio squilibrio del mercato librario che, a sua volta, si riflette sul gravoso problema della distribuzione.

  • I dati sulla lettura

    Si discute molto negli ultimi anni sui dati della lettura nel nostro paese, con basse percentuali, siamo praticamente il fanalino di coda nelle classifiche europee. Perchè nel nostro paese si legge poco? Colpa della scuola, della famiglia, della società? Vediamo di analizzare meglio la situazione e di capire qualcosa di più.

  • Love Me di Gemma Weekes

    The Guardian l'ha definito un brillante romanzo di esordio, con personaggi indimenticabili, un'ambientazione perfetta e un linguaggio veloce e accattivante. Un'opera moderna, attualissima, che sancisce la prima incursione nella narrativa della cantante londinese Gemma Weekes, che è anche poetessa. La Alacran ci avvisa che si tratta di un romanzo di formazione al femminile che ha già scalato le vette delle classifiche in Uk e in Olanda.