Questo sito contribuisce alla audience di

Tegamaccio

Una ricetta di Messer Inverno

Rosolare in un tegame pezzetti di carne di maiale appena macellato, sotto forma di ritagli di guancia e golaia, tutte quelle rimondature non utilizzate per far prosciutti o salami.

Soffriggete questa carne fresca in olio ed odori: un tripudio di aglio e rosmarino, sale e pepe. A metà cottura si aggiunge vino rosso ed alla fine, con il gusto e l’uso più attuale, sugo di conserva o passato di pomodoro. Anticamente si era soliti aggiungere un po’ di sangue macellato.

La varietà degli ingredienti della carne conferisce al tegamaccio un sapore particolare: nel sugo saporito che ne derivava era consuetudine inzuppare fette di polenta di farina gialla.

Da: “A cena con Messer Abate Agnolo Firenzuola”, a cura di Adriano Rigoli (Polistampa).

————————————————————————————————–

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato, inviando una semplice e-mail a: letteraturagastronomica@supereva.it puoi iscriverti gratui- tamente alla NEWSLETTER DELLA GUIDA DI LETTERATURA GASTRONOMICA.