Questo sito contribuisce alla audience di

Tempo di vacanze e di gustosi passatempi

La scuola è finita. "Bene!" diranno i nostri giovani amici.

“Mica tanto!” ribatteranno le loro mamme.

E ora che si fa?
L’oratorio, i nonni, i compiti delle vacanze, niente.

Che n o i a ! ! !

E allora, per vincere la noia, perché non inventarsi un bell’hobby e con l’aiuto di un gustoso volumetto, scritto appositamente per i bambini da Romina Mancuso e Carolina Griffo lasciare che si dilettino a preparare delle deliziose ricettine mediterranee pensate proprio per… apprendisti cuochi?

Il libro s’intitola Lasciatemi cucinare! , è edito da Effatà Editrice e, partendo da una fiaba che parla di alcuni amici che non amano le uova sode e l’insalata, porta a scoprire modi originali per preparare – e gustare, senza più dire “non mi piace” o peggio ancora “che schifo” – delle ricette dolci e salate gustose, divertenti, esagerate, croccanti, spassose, fragranti, facili facili.

E che siano pasticcioni o precisini, golosi o schizzinosi, in questo libro i nostri cuochi in erba troveranno sicuramente l’idea giusta per fare in modo che i pomeriggi di noia diventino di gustoso divertimento.

Le idee proposte sono svariate. Da quelle semplici come un panino imbottito (con una marcia in più) o delle tartine da offrire agli amici seduta stante al pesce patata o la pasta ai coriandoli per un invito più importantuccio oppure semplicemente per mamma, papà e il fratellino.

Ma ci sono anche idee per divertirsi, come la crostata zeroper (con sopra il gioco del tris da fare con la pastafrolla), l’uovo del pinguino (che invece delle uova si fa con le pesche sciroppate), o il dolce del pizzaiolo che a tutti gli effetti sembra una pizza, ma… sorpresa sorpresa!!!

Manca qualcosa?
Oh, sì, le bevande!
Dissetanti, colorate, fresche, velocissime (i bambini, si sa, non hanno pazienza): frullati e spremute, certo, ma anche vino e birra dei piccoli.

Che non fanno male.
Anzi…
Provare per credere.
E per divertirsi, naturalmente.

 

 

Ed ora ecco una ricettina per fare uno scherzo di… gelato.

 

PESCHE UOVO DEL PINGUINO

 

Ingredienti:
1/2 pesca sciroppata
3 cucchiai di gelato alla vaniglia (o fiordilatte).

Ti servono: una padella piccola di 10-15 cm di diametro (oppure un piatto), un cucchiaio.

Metti il gelato nella padella (o sul piatto e dagli una forma tonda shiacciandolo con il cucchiaio.
Posiziona al centro del gelato la mezza pesca.
Ecco la tua pesca-uovo al tegamino!

 

 

 
————————————————————————————

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato, inviando una semplice e-mail a: letteraturagastronomica@supereva.it puoi iscriverti gratui- tamente alla NEWSLETTER DELLA GUIDA DI LETTERATURA GASTRONOMICA.