Questo sito contribuisce alla audience di

Uomo, sei finalmente mio

Se si dice che gli uomini si prendono per la gola, un motivo ci sarà. Lo sapevano bene le nonne, che non potevano di certo sceglierseli da sole, i fidanzati, e perciò hanno insegnato alle loro figlie (le nostre mamme) i mezzi adatti per accalappiare un ragazzo, anche uno straccio di uno che fosse.

Se sia ancora vero, non lo so.
Oggi che gli uomini sono (dovrebbero essere) tanto emancipati, forse lo è meno di allora.
Ma di certo un ambiente rilassante (fintamente casuale), una scollatura in- solita o un’inatteso reggicalze e una buona cena con qualche bicchiere di vino voluttuosamente rosso, smuove- rebbero qualunque orso dalla tana e lo spingerebbero a pronunciare quella fatidica frase da cui non potrebbe tornare indietro (almeno si spera).

Come fare? San Valentino, che è l’occasione più propizia, si avvicina a passi da gigante, e molte single (quelle non per scelta) sono in preda al panico.

Ma no, niente panico, care ragazze!
Linda Zucchi, una signora che sa il fatto suo: donna di mondo (se fosse un uomo potremmo dire – alla Totò – che ha fatto il militare a Cuneo) e grande esperta di cucina, ha pubblicato con Red Edizioni un manuale perfetto per le ragazze in età da marito (una domanda sorge spontanea: qual è l’età da marito oggigiorno?) dal titolo molto eloquente: Prendilo per la gola…

Dai primi ai secondi piatti, dalle salse ai contorni e ai dolci, l’autrice parte, con un linguaggio quanto mai semplice, a spiegare le più elementari tecniche di base (che poi sono il grosso del lavoro), apprese le quali sarà naturale scoprire il gusto e la facilità di preparare ogni ricetta riterremo appetibile per il nostro oggetto del desiderio.
Linda ha dedicato una buona metà del libro alle “Ricette esemplari” da provare subito. Io, che (anche se l’amore non ha età) l’epoca del fidanzamento l’ho superata da tempo, vi suggerirei di iniziare con questa deliziosa:

                                                    Spuma di prosciutto


g 200 di prosciutto di Praga, 1/5 bicchierino di cognac, pepe bianco

Preparate la besciamella e lasciatela intiepidire; tritate il prosciutto con la mezzaluna o nel frullatore, poi amalgamate i due ingredienti con il cognac e, se vi piace, un pizzico di pepe bianco.
Con questa crema potete imbottire piccoli panini, decorare i cracker e preparare ottime tartine; le guarnizioni più adatte per la spuma di prosciutto sono rondelle di cetrioli in salamoia e foglioline di prezzemolo
.

Facile, no?

Coraggio, ragazze. Non manca molto al gran giorno. Preso per la gola, l’uomo che bramate sarà finalmente vostro. Iniziate a munirvi di mestolo e mattarello (mal che vada potrete sempre usarli sulla di lui zucca).
Ah, e non dimenticate l’intimo sexy…

————————————————————————————————–

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato, inviando una semplice e-mail a: letteraturagastronomica@supereva.it puoi iscriverti gratui- tamente alla NEWSLETTER DELLA GUIDA DI LETTERATURA GASTRONOMICA.

San Valentino

San ValentinoSan ValentinoSan ValentinoSan ValentinoSan ValentinoSan ValentinoSan ValentinoSan Valentino

——————————————————————————————

Per visualizzare tutte le
GALLERY DELLA GUIDA DI LETTERATURA GASTRONOMICA