Questo sito contribuisce alla audience di

Ti regalo… dei grissini

Quando Akuro le ha regalato un pacchetto di grissini che forse ha rubato in mensa, la bambina ha pensato che regalare dei grissini fosse una cosa sciocca.

In realtà l’ha pensato perché fino a quel giorno non sapeva che Akuro è un bimbo povero.

Lì dove vivono loro il concetto di povertà è un po’ diverso che in ogni altro luogo del mondo: è povero chi ha dolore o deve essere operato.
“Povero bambino”, infatti, è un’espressione molto usata negli ospedali.

Perché è in ospedale che vivono la protagonista del delicato e commovente libro di Gianpietro Scalia intitolato Brevissima storia di una bambina e di una gatta che volevano vivere aggrappate alla luna (Edizioni Angolo Manzoni) e il suo amichetto - anzi fidanzato - Akuro.
Lei è affetta da una di quelle patologie che non hanno neanche un nome e che le comporta una paralisi progressiva, lui è epilettico.

Eppure questo non è un libro triste, è un libro dolce che può insegnare e dare tanto: una storia ad alta emotività, una fiaba moderna da leggere con e per i propri figli affrontando un tema - la malattia - che non sempre è meglio lasciar sommerso.
Perché se lo affrontiamo non ci fa più così paura, e forse da un grissino regalato con dolorosa ingenuità può sbocciare un fiore che durerà in eterno.

Scelto da una giuria popolare di 13.873 ragazzi delle scuole elementari e medie nel territorio nazionale e oltre confine, Brevissima storia di una bambina e di una gatta che volevano vivere aggrappate alla luna ha vinto il prestigioso Premio letterario Fondazione CariCento.

Nota: Il volume fa parte della collana Junior D ed è scritto nel carattere di stampa Easy Reading®, ideato da Edizioni Angolo Manzoni che presenta caratteristiche grafiche di “alta leggibilità” utili ad agevolare la lettura anche ai dislessici.

——————————————————————————————————

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato, inviando una semplice e-mail a: letteraturagastronomica@supereva.it puoi iscriverti gratui- tamente alla NEWSLETTER DELLA GUIDA DI LETTERATURA GASTRONOMICA.