Questo sito contribuisce alla audience di

Braciole

L'Italia, oltre ad avere una varietà di ricette per ogn regione, non esibisce sempre altrettanta varietà nel battezzare i vari piatti. La braciola, che in molte zone della Penisola indica la costoletta di maiale, a Napoli è invece tutt'altra cosa.

Ingredienti:
4 fette di vitellone (pettola di spalla), 100 g di conserva di pomodoro, 50 g di uva passa e pinoli, 30 g di lardo, 2 uova, 30 g di pangrattato, 30 g di parmigiano grattugiato, 1 spic- chio d’aglio, prezzemolo, olio, sale, pepe.

Preparate un battuto con il lardo, il prezzemolo, l’aglio e un po’ di pepe.
Battete i tuorli con parmigiano grattugiato, pangrattato e sale, e aggiungetevi i pinoli e l’uva passa. Stendete il composto sulle fettine di carne, arrotolatele e legatele con filo dal cucina.
Cuocetele nel pomodoro riscaldato con un po’ d’olio e, quando saranno cotte, toglietele dal sugo lasciando che questo finisca di cuocere.
Rimettetevi le braciole per alcuni minuti prima di spegnere il fuoco.
Servitele con un po’ del loro sugo.

Da: La cucina napoletana (Ponte alle Grazie) di Edmondo Capecelatro.

——————————————————————————————————

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato, inviando una semplice e-mail a: letteraturagastronomica@supereva.it puoi iscriverti gratui- tamente alla NEWSLETTER DELLA GUIDA DI LETTERATURA GASTRONOMICA.