Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Intervista a Beatrice Valsecchi

    Beatrice Valsecchi, nata a Monza nel 1974, si diploma al liceo classico e si laurea in lingue e letterature straniere. Dopo aver lavorato qualche anno in un’azienda, lascia l’impiego per seguire il sogno di fare la sceneggiatrice: viene selezionata per il corso RAI e, successivamente, perfeziona la sua preparazione al Centro Sperimentale di Cinematografia. Attualmente lavora come sceneggiatrice, traduttrice, correttrice di bozze. “Un sogno di torta fritta e marzapane” (Sperling & Kupfer) è il suo primo romanzo.

  • Intervista a Michele Ruini

    Simpaticissimo e non convenzionale, Michele Ruini è co-ideatore e curatore della “Spagoguida” (Morellini Editore), la prima guida ai ristoranti italiani fatta non da critici, ma dalle persone che abitualmente li frequentano e scrivono le loro impressioni e consigli sul socialnetwork “2spaghi.it”. Laureato in Matematica e appassionato di cibo, internet e interaction design, ha conosciuto i due fondatori di “2spaghi” durante una cena spagoraduno (ovviamente). Visto che era quello che si ingozzava di più, ai due è sembrato la persona ideale cui affidare il progetto della “Spagoguida”.

  • Intervista a Giuseppe Pederiali

    Audace marinaio, brillante giornalista, famoso romanziere: Giuseppe Pederiali non ha bisogno di una presentazione canonica. Autore di moltissimi romanzi e libri per bambini, padre di personaggi indimenticabili che camminano a fianco del lettore, oggi si rivela a noi sotto l'aspetto letteral-gastronomico.

  • Intervista a Gianpietro Scalia

    Medico ospedaliero, appassionato di letteratura e informatica, Gianpietro Scalia scrive da sempre per esorcizzare l’indifferenza. Per i tipi della Edizioni Angolo Manzoni ha pubblicato “La Piazza Viaggiante dei Sogni e delle Illusioni” (2° classificato Premio Kriterion 2006), “La Strega e il Condottiero” (2005) e in Junior D: la "Brevissima storia di una bambina e di una gatta che volevano vivere aggrappate alla luna", che è anche testo teatrale rappresentato da Franco Collimato, e “Bigliadivetro". Ti racconto una storia, bambina mia” (in italiano e spagnolo). Mi hanno colpito molto le sue risposte: la modestia di questo autore, di quest’uomo, misurano il suo spessore. Senza dubbio, tra le tante interviste che mi hanno rilasciato, questa è una delle più belle.

  • Intervista a Francesca Romana Mezzadri

    Milanese, 43 anni, un figlio adolescente, Francesca Romana Mezzadri è giornalista professionista e lavora da una dozzina d’anni nell’ambito della cucina, dell’alimentazione e della gastronomia (ho lavorato per tutte le più importanti riviste di settore), oltre ad essersi occupata, negli anni, dei più svariati argomenti, dal costume al cinema al benessere, in tantissime collaborazioni. “Come sedurlo a tavola” (Morellini Editore), che è il suo primo libro, riunisce la sua passione per la cucina a quella per la scrittura.

  • Intervista a Sandra Faé

    Sandra Faé è l’autrice di “Frollini a colazione (ma io volevo la brioche…)", ExCogita Editore. Ha 41 anni, milanese di nascita, e Milano è la città che ama anche coi suoi difetti. E’ sposata da soli 3 anni con un uomo che è per 3/4 greco e la supporta molto nella scrittura; i Frollini erano fogli sparsi ed incasinati fino a che lui si è messo a ribatterlo a PC. Ama molto leggere, andare a teatro, fare una gita, cose così. Ha un lavoro che sopporta, e davvero una vita normalissima, ma anche molto piena, anzi ripiena come uno di quegli arrosti a tasca di vitello. Ha partecipato a non sa quanti concorsi per racconti che spesso sono sfociati in pubblicazioni in antologie, e tantissimi corsi di scrittura creativa che le hanno dato tantissimo in termini di approfondimento e conoscenza di gente interessante che frequenta ancora. Non potrebbe mai immaginare la sua vita senza libri, da scrivere, da leggere, da sfogliare in libreria, da cercare in internet …

  • Intervista a Giuseppina Torregrossa

    Medico ginecologa, tre figli e un cane, Giuseppina Torregrossa è l’autrice de “L’assaggiatrice” (Rubettino Editore) e de "Il conto delle minne” (Mondadori). Abita a Roma, vive a Palermo. Ha vinto il premio Roma donne e teatro 2008 con il monologo Adele. E’ curatrice del premio letterario Scopello 2010.

  • Intervista a Roberto Carzaniga

    Nulla accade per caso e la dolcezza può essere proprio dietro l’angolo. O in un cortile un po’ nascosto.

  • Intervista a Letizia Lanza

    Antichista veneziana, laureata a Padova e perfezionata a Urbino, svolge da anni attività di ricerca e di scrittura secondo una prospettiva di filologia storico-femminile (con incursioni nell’archeologia). Numerose le sue partecipazioni a seminari, conferenze, convegni, tavole rotonde, e fattiva la collaborazione (anche redazionale) a riviste cartacee e online. Tra i libri, che superano ormai la ventina, abbiamo gustato "Ludi, ghiribizzi e varie golosità (Supernova)" cui vi rimando tramite il link correlato: Grecia, la ghiotta.

  • Intervista a Giuliana Lomazzi

    Giornalista e autrice, ha iniziato a lavorare nell'editoria nel '90 come traduttrice. Si occupa di alimentazione, gastronomia e benessere, con qualche puntata nel mondo del turismo. Scrive articoli per varie riviste, tra cui Slow Food e Natural Style. Tra i volumi pubblicati, ricordiamo: Il libro delle mele (Ponte alle Grazie, 2009). Per Red: La dieta Kousmine, Erbe e spezie, Frutti esotici (2008); Cucina senza glutine (2009).