Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Invito a una serata molto golosa

    Pietanze narrative e degustazione in tema letterario alla libreria “Lettori Golosi” di Monza.

  • Ricordi alla cannella

    "L’abitudine di riavvolgere la sua vita, come fosse un film, per vedere e rivedere continuamente giorni e stagioni del suo passato non l’abbandonava mai. In quel periodo era, in particolare, una serata con lui che con insistenza le tornava alla mente." Così inizia questo racconto di PINUCCIA MOZZONI, autrice anche di "Regia del destino" che, insieme con la ricetta dell'insalata di pollo, è incluso nell'antologia "Sapori letterari" (Terra Ferma Editore).

  • Zucchero a granelli

    Una storia intricata e dolce, di amore e di mistero, di passato e di futuro. Un romanzo in miniatura, oserei dire. Di Monia Farina, il cui nome (da tenere d'occhio) è ormai una garanzia. Monia partecipa all'antologia "Sapori letterari" con il racconto "Asmara" e una ricetta di fragranti panini.

  • Clementina ieri e oggi

    Clementina Gervasoni è una delle autrici di SAPORI LETTERARI (Terra Ferma Editore), presente nell'antologia con ben due racconti, scelti dall'editore: "Il motore o la carrozzeria" e "Pranzo di lavoro". Qui ci descrive quello che è stato il suo percorso scrittorio.

  • Venerdì in giallo

    Pieno di suspance, con inattesa sorpresa finale, questo racconto giallo con il quale Clementina Gervasoni ha chiuso il terzo anno di "Sapori letterari".

  • Sapori letterari - terzo anno

    Laboratorio di scrittura creativa gastronomica condotto dalla guida.

  • Giugno 1971

    A “Sapori letterari” la penna può anche diventare magica, così magica che... Chi l’avrebbe mai detto che la nostra Monia Farina, anziché dalla solita costola d’Adamo (effettivamente déjà stra-stra-vu) fosse nata da una bizzarra mistura, qui svelata in un tenero, originale racconto dedicato alla sua mamma. Anzi, Mamma: con la emme maiuscola.

  • Un gioco nuovo

    Lo spunto ci è stato dato da uno stralcio del libro “Pane e cioccolato” di Sarah-Kate Lynch (alla cui recensione vi rimando tramite il link in calce: "Pain au levain tra passato e presente") dove Esme, la protagonista, fa il pane. Con le mani e con il cuore, lo fa. Anche noi di “Sapori letterari" abbiamo provato a farlo come lei e in più abbiamo aggiunto la penna: scrivendo i ricordi, le sensazioni, i pensieri che ne venivano fuori. Cristina Caso ha parlato della sua bambina, aspirante panettiera sotto l'amorevole guida materna.

  • SMS

    Un nuovo e sorprendete racconto nato per "Sapori letterari" dalla penna di Cristina Voltolini. Anzi da un telefonino - apparecchio talvolta malevolo - in grado di mandare in fumo pietanze e speranze.