Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • L'albero di Natale

    Ogni anno aspettiamo l'otto dicembre per prendere dalla cantina il nostro albero di Natale e abbellirlo con luci e decorazioni. E invece, se guardassimo il mondo con l'occhio fantasioso di Roberto Piumini, ci renderemmo conto che c'è sempre intorno a noi un albero di Natale, decorato con palle e palline ancor più belle (e saporite) di quelle che si usano di solito. Perché la natura ce lo regala continuamente. Ci avevate mai pensato?

  • Tacchino di Natale

    Il "Pulin de Nadal" dei contadini delle cascine padane

  • I ravioli al brasato

    Una sera in cui faceva molto freddo, ma una leggerissima nebbia creava un'atmosfera fiabesca e il prato intorno alla Biblioteca di Pioltello sembrava spolverizzato di zucchero a velo (brina prodigiosa) e persino un tronco d'albero marrone e bianco pareva rubato alla vetrina di un pasticciere, Aurora Uggeri ha scaldato tutti noi di "Sapori letterari" con questi suoi gustosi ravioli al brasato.

  • Christmas Pudding, ovvero il dolce di Natale degli inglesi

    Il pudding inglese è solitamente dolce, ma ci sono anche versioni salate come lo steak and kidney (carne e rognone) pudding. Il suo nome implica, in linea di massima, che sia cotto, ma oggigiorno sono classificati come pudding anche molti dolci freddi quali il soufflé, le gelatine, eccetera.

  • Buon Natale

    Con questa mia filastrocca, vi auguro un buon Natale e un felice Anno Nuovo.

  • Assaggiro del mondo

    Col Natale che si avvicina, ci s’inizia a chiedere cosa regalare e, perché no?, cosa regalarsi.

  • Giallegiando a Natale

    Per quanto io non legga molto i gialli e quei pochissimi li prediliga di ambientazione nostrana; per quanto io ritenga che il giallista con la gi maiuscola sia Carlo Lucarelli (anche imitato da qualche mediocre che ne ha parafrasato interi paragrafi sul ventennio fascista) e, per la curiosità di leggere le descrizioni di quartieri milanesi, io non disdegni Gianni Biondillo, vi voglio parlare di un elegante libricino (dico libricino perché è poco spesso).

  • Un Natale che parla lingue diverse

    Sulla copertina non c'è il nome di chi l'ha scritto (è solo sul dorso), ma già sfogliandone frettolosamente le pagine si riconosce lo stile di questa coppia che non scoppia, anzi validissima.