Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Sapori letterari sbarca a Puerto de Libros

    A gennaio 2011 il laboratorio di scrittura creativa gastronomica "Sapori letterari" sbarcherà in un porto molto particolare e stimolante sotto il punto di vista culturale: la libreria "Puerto de Libros" di Milano.

  • Quel tocco in più

    Vi segnalo una nuova, promettente allieva di Sapori letterari che sto tenendo alla libreria “Lettori Golosi” di Monza: Paola Monguzzi. Monzese, classe 1971, sposata e madre da pochi mesi di una meravigliosa bimba, ha lavorato come educatrice in una comunità psichiatrica per anni. Ma nella vita ha fatto anche tante altre cose e ancora adesso è piena di idee e progetti. Ama le esperienze nuove e assaggiare di tutto, ama leggere, scrivere, cucinare (garantisco: fa un ottimo tiramisù che impreziosisce con acini di ribes), raccontare ed ascoltare. Adora imparare da tutto e da tutti. Crede in Dio, nel Bene e nel Male e nelle persone. Il suo racconto ha come incipit uno stralcio tratto da “La pioggia deve cadere” (Einaudi) di Michel Faber.

  • Countdown per Sapori letterari

    Inizia il conto alla rovescia per la nuova edizione del laboratorio di scrittura creativa gastronomica “Sapori letterari” che inizierà sabato 18 settembre 2010 alle ore 15 presso la libreria “Lettori Golosi” di Monza e continuerà per sei settimane.

  • Insalata Caprese

    Ricetta abbinata al racconto "Un lavoro sicuro" di Filippo Guzzi, incluso nell'antologia "Sapori letterari" (Terra Ferma).

  • Raviolo aperto alle code di gambero

    Ricetta abbinata al racconto "Zenzero" di Filippo Guzzi, incluso nell'antologia "Sapori letterari" (Terra Ferma).

  • Festa di sapori pioltellesi

    Dopo aver letto i ghiotti racconti di Aurora Uggeri, Francesca Zilioli, Antoinette Milius, Maria Liverani, Gianluca Barbieri, Clementina Gervasoni, Enrica Romano, GiòGiò, Sara Ballis, ecco che i lettori in zona potranno incontrare dal vivo i protagonisti del laboratorio "Sapori letterari" di Pioltello (Mi) in un pomeriggio di festa e gusto.

  • Il gusto di un ricordo

    Clementina Gervasoni, che ha già partecipato all'antologia "Sapori letterari" pubblicata dalla casa editrice Terra Ferma (prefazione Allan Bay) nel 2008 con ben due racconti, mi ha seguita anche nell'esperienza pioltellese. Durante la quale è venuto fuori un gustoso coniglio in salmì e un ricordo sempre vivo.

  • Il raccolto

    Enrica Romano è nata a Milano dove risiede. Laureata in scienze politiche, ha viaggiato molto per studio e per lavoro specialmente negli USA. Da qualche anno la passione per la cucina e la convivialità sono diventati un mestiere; infatti gestisce il ristorante "Erika" che si trova a Pioltello, in Via Canova 1, di cui una delle particolarità è il forno a legna. Nel tempo libero ama guidare, dipingere, andare in barca a vela “di bolina” risalendo il vento, al cinema, al teatro, a mostre arte figurativa e al corso di scrittura creativa gastronomica “Sapori letterari” presso la biblioteca di Pioltello. Una pietanza preferita di Enrica è il gorgonzola, che ritiene sia un po’ come la vita: dolce e intenso con un retrogusto amaro, dai sentori spiacevoli se non si è in grado di apprezzarlo.

  • Ciccia e amore

    Allo scorso incontro di Sapori letterari a Pioltello, l’input era Maj Britt: personaggio, minore però intrigante, che avevo estrapolato da “Simon”, un romanzo di Marianne Fredriksson. Ecco come l’ha vista Maria Liverani, di cui abbiamo già assaporato il racconto “Qualcosa di buono” (al quale vi rimando tramite il link correlato), e cosa ci ha costruito intorno.

  • I frutti della mia infanzia

    Antoinette Milius è nata a Takamaka, nell’isola di Mahè, la più grande dell’arcipelago delle Seychelles. Vive in Italia da 40 anni e qui ha trovato l’amore e ha avuto due figlie. Impiega il suo tempo libero in svariate attività quali la danza, la ginnastica, la poesia, la piscina. Ora frequenta il laboratorio “Sapori letterari” che si tiene a martedì alternati presso la biblioteca di Pioltello, e lì ci racconta cose straordinarie della sua meravigliosa terra, ingolosendoci con paesaggi mozzafiato e squisiti frutti tropicali. Come quelli della sua infanzia