Questo sito contribuisce alla audience di

Madrigali

di Nicolas Guillén

Madrigale 1

Semplice e verticale,
come una canna nel canneto.
Oh sfidante
della furia genitale:
il tuo passo fabbrica per lo spasmo gridante
spuma equina fra le tue cosce di metallo.

Madrigale 3

Dalle tue mani grondano
le unghie, in un mazzo di dieci uve rosse.
Pelle,
carne di tronco bruciato,
che quando naufraga nello specchio, affuma
le alghe timide del fondo.

Nicolás Guillén
da “In qualche punto della primavera”. trad. Dario Puccini, Feltrinelli,
Milano, 1975.


Commenta questa poesia