Questo sito contribuisce alla audience di

Arcangeli, di Paco Ignacio Taibo II

dodici storie poco ortodosse di rivoluzionari del XX secolo.

In questo libro Paco Ignacio Taibo II unisce le sue duplici abilità di storico e di narratore, per parlare di quei piccoli eroi che non trovano posto nei libri di storia. Figure più o meno nobili e più o meno limpide, ma che non si possono non ammirare per la caparbietà, l’ostinazione e il coraggio, nel tentativo di trasformare il mondo in meglio, a dispetto di tutti gli ostacoli. Juan R. Escudero, un sindacalista messicano che dovettero assassinare due volte, prima di riuscire a farlo tacere; Friedrich Adler, un giovane politico socialdemocratico austriaco disgustato dall’ignavia dei suoi stessi compagni di partito; i pittori messicani di murales: Rivera, Siquieros e gli altri; Sebastiàn San Vicente, anarchico e lettore di Leopardi, nonché difensore della dignità delle puttane; e altri otto rivoluzionari di seconda fila.
Come dice P.I.T. II nella prefazione: “non c’è altro omaggio possibile che il ricordo, non c’è altro culto reale che la memoria critica; non c’è amore più grande della complicità con le sue ossessioni. Tutto è sogno, quasi tutto si trasforma in incubo.”

Federico Guerrini


arcangeli

Argomenti