Questo sito contribuisce alla audience di

Julio Monteiro Martins porta il Brasile a Rivignano (UD)

conferenza-incontro con l'autore brasiliano. Da Connesso.it

In un’insolito scenario per una conferenza, l’Osteria Aghesante di Rivignano, si è svolto ieri il terzo incontro della rassegna, organizzata dal Comune di Codroipo, “Arcipelago latino America - geo grafie nell’anima”. È toccato a Julio Monteiro Martins, scrittore e direttore della rivista letteraria on-line “Sagarana”, parlare della sua arte letteraria e del suo magico e contraddittorio paese, il Brasile. 

Martins nel suo paese d’origine ha pubblicato nove libri tra raccolte di racconti, romanzi e saggi; in Italia ormai da nove anni, ha pubblicato nella nostra lingua le raccolte “Racconti italiani” e “La passione del vuoto”. Informale come molti suoi connazionali, ha, come prima cosa, letto assieme all’attore Roberto Pagura alcune pagine tratte dai suoi libri “italiani”. La sua è una narrativa moderna, non legata specificamente ad un Paese particolare, ma che si incentra su comportamenti che sono propri dell’essere umano in quanto tale. Lo sguardo dell’autore indaga in particolare sul non-detto, sui lati oscuri e poco illuminati della condizione umana, sulla disperazione, l’amore, la morte, lontano dai facili stereotipi che dividono nettamente il bene dal male. Alla lettura è seguita una breve conferenza sul Brasile, nella quale JMM ha proposto il modello brasiliano, fondato sull’allegria, sulla gioia di vivere, come alterativa all’imperante modello statunitense, nevrotico e umanamente povero, che dal dopoguerra in poi ha pesantemente condizionato tutti i Paesi occidentali. Il denaro non è tutto, quando si tirano le somme dell’esistenza e c’è chi è arrivato al benessere sacrificando altri aspetti non meno importanti. Il pubblico in sala ha partecipato interessato intervenendo con domande e commenti; al termine della serata una gentile fanciulla peruviana, appartenente all’associazione culturale “Cinampa”, ha offerto ai partecipanti degli spuntini di piatti tipici della sua terra, per chiudere…con gusto.

Federico Guerrini

Link correlati