Questo sito contribuisce alla audience di

Mistiche visioni...

"Tromba" e "Tramonto" due poesie di Alfonso Cortés, mistico poeta definito pazzo.

 

 

 

 


TROMBA

Questa tromba che attende, ora sospesa a un chiodo,
le nove della sera per sonare il silenzio
o il destarsi del giorno per lanciare all’aurora
chiare diane che filtrino nell’etere di seta,
l’ho vista in altro tempo, con voce d’altro canto,
infrangendosi il sole sul suo bronzo brunito
sguainare i suoi accenti come spade di pianto
e agitare tremanti bandiere di suono.

 

TRAMONTO

Tramonto, bianco d’estasi, trattieni
nell’azzurro un istante il tuo cammino,
non affrettare il tuo tranquillo bene,
tramonto;
triste di tempo, l’ora tua risuscita
la grandiosa visione di Betlemme;
il cane della notte sta abbaiando
e in questo cielo di tempi passati
va discendendo verso gli orizzonti
un ombra di presenze sconosciute…

 

Poesie tratte da :”Poeti ispanoamericani del Novecento”, antologia a cura di Francesco Tentori Montalto, Bompiani Editore.