Questo sito contribuisce alla audience di

Lettino, di Martha Medeiros

Un romanzo decisamente terapeutico, nel quale ogni donna si potrà riconoscere, spaventarsi, ma anche ritrovare il coraggio.

Bella, quarantenne, ricca, felicemente sposata, madre di due splendidi figli ormai grandi, la protagonista di questo romanzo non sa bene, alla prima seduta dallo psicanalista, la ragione di questa sua scelta.

Ma man mano che le sedute procedono (ogni seduta un capitolo), la sua vita, lentamente, le si sgretola davanti agli occhi. Lo splendido marito è in realtà un amore corroso dal tempo, la sua vita professionale un autentico fallimento, la morte di sua madre un dolore mai superato, l’infanzia una zona nera, la giovinezza un malinteso, la vita sessuale un cimento. Il mondo le crolla addosso intanto che acquista fiducia nel suo psicanalista, e a lui dice cose che non ha mai detto apertamente nemmeno a se stessa, davanti a lui ride e piange disperatamente.

Nel corso della terapia si separa, ha un amante deludente, è sconvolta dalla sua nuova solitudine, prova gelosia verso la nuova compagna del suo ex marito.

E nell’elaborazione di un lutto durato una vita intera, piano piano, dall’ombra comincia a intravedere uno spiraglio di luce, una luce ancora lontana, ma finalmente autentica, dalla quale ripartire per ricostruire sulle macerie del passato.

Pagg.136, anno 2007, € 12,00

14 x 21 cm, ISBN: 9788879070218