Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Gentile guida, nelle presentazioni dei fumetti viene sempre dato maggior risalto all\'autore delle storie che non al disegnatore.A me sembrerebbe che

Domanda

Gentile guida, nelle presentazioni dei fumetti viene sempre dato maggior risalto all'autore delle storie che non al disegnatore.A me sembrerebbe che dovrebbe essere il contrario: il fumetto è tale perchè disegnato ed è il disegno che lo rende un'arte diversa dal racconto. Gradirei un suo commento, grazie Falug

Risposta

Caro Falug, quello che dici è sostanzialmente vero e condivisibile, e deriva probabilmente da una tradizione di tipo umanistico, che vede come più importante la parola che l'immagine. In un buon fumetto le due parti si compenetrano, tanto che diventa difficile parlare di superiorità di una rispetto all'altra. Molto dipende però, nel caso di due autori diversi per testi e disegno, dalle personalità dei singoli artisti. Ci sono sceneggiatori come Wood, che indipendentemente dal singolo disegnatore, che può variare di volta in volta, riescono a imporre il proprio inconfondibile stile e casomai, scelgono il disegnatore il cui tratto meglio corrisponde alle caratteristiche psicologiche del personaggio. Ci sono autori-disegnatori come Manara, in cui l'aspetto visuale predomina sulle trame, spesso banali e di circostanza e che, quando vogliono fare qualcosa di più "profondo", chiamano sceneggiatori più abili, come Pratt o Castelli ne "L'uomo delle nevi". In sintesi, non credo che si possa parlare di superiorità dello sceneggiatore rispetto al disegnatore o viceversa: sono due mestieri diversi e in pochi riescono a fare entrambi ad altissimo livello, come era il caso di Hugo Pratt.
Un grande fumetto dipende dalla riuscita di entrambe le componenti,parola e immagine.

Grazie e a presto,

Federico

fal*** - 15 anni e 8 mesi fa
Registrati per commentare