Questo sito contribuisce alla audience di

Sarah Bernhardt

Galleria d'immagini dedicata alla “divina” musa di pittori e scrittori

Sarah Bernhardt nel 1859Sarah Bernhardt (1844-1923) fu attrice teatrale e del cinema muto, oggi considerata la maggiore del XIX Secolo.
Marcel Proust (che le dedicò diverse pagine in “Alla ricerca del tempo perduto”, con lo pseudonimo di “Berma” - non troppo lontano dal nome originale) trovò che il suo stile d’interpretazione “forma[sse] attorno all’opera, una seconda opera, vivificata a sua volta dal genio”, quindi, un “capolavoro interpretativo” indipendente, e al pari di quello dell’autore teatrale (così egli scrisse in merito ad una rappresentazione della Phedre, cui il narratore del suo romanzo assiste).

Su di lei esiste una vasta iconografia dedicata, perché ispirò, con il suo fascino e la sua persona, molti artisti, che la conobbero sui palchi e nella vita, e che ne fissarono, su qualsiasi tipo di supporto disponibile (marmo, tela, cartelloni, pellicola fotografica, parole in prosa ed in versi, ecc…), il corpo ed i gesti, il volto contornato da una folta chioma riccia.
Quella presente è solo una raccolta che riassume questo excursus attraverso le diverse arti:

- fotografata, adolescente, nel 1859 da Felix Nadar e, ancora, durante un’interpretazione del 1874 nei panni della Phedre (l’opera omonima di Racine, nella quale anche Proust la descrive)

- nella parte di Cleopatra, nel 1891, davanti all’obiettivo di Napoléon Sarony, che la ritrae anche nella seconda immagine qui riportata, del 1900, in costume di scena e con il mento appoggiato sulla mano

- dipinta da Jules Bastien-Lepage nel 1879

- scolpita nel marmo da J. L. Gerome nel 1895 e nell’avorio da R. Lalique l’anno seguente

- rappresentata da A. Mucha fra il 1894 ed il 1900 nei manifesti di alcuni spettacoli, tenuti al Teatro Renaissance (Parigi)

F. Nadar (1859)Sarah Bernhardt nella Phedre (1874)Sarah Bernhardt nei panni di Cleopatra (1901)Sarah Bernhardt fotografata da Napoléon SaronySarah Bernhardt ritratta da Jules Bastien-Lepage (1879)Sarah Bernhardt - Busto di  Jean Leon Gerome (1895)Sarah Bernhardt in una medaglia di R. Lalique (1896)La Gismonda di A. Mucha (1894)Una scena della GismondaLa Medea di A. Mucha (1898)La Tosca di MuchaSarah Bernhardt - La Plume