Questo sito contribuisce alla audience di

Prada entra al Museo d'Orsay

Una stampa per tappezzeria e una confezione di profumi: con oggetti come questi l'arte (ed il design) entrano nella nostra vita quotidiana, come il museo parigino d'Orsay ci ricorda con la firma di un eccellente testimonial.

Prada's Infusion de Fleur d�OrangerPrada, nota casa di moda italiana presente in tutto il mondo con il proprio marchio e nei più diversi settori (pensiamo alle sponsorizzazioni nelle competizioni nautiche), centra l’ennesimo segno nella promozione della propria immagine partecipando, dal 20 ottobre al 4 febbraio, alla mostra organizzata dal Museo d’Orsay di Parigi “Il Revival dell’Art Nouveau. Dal design organico al manifesto psichedelico”.

Gli organizzatori dell’evento, infatti, che raccoglie testimonianza lungo tutto il Novecento dell’influenza dell’Art Nouveau sulla cultura contemporanea, hanno scelto di esibire, affianco delle opere di artisti quali Bonnie MacLean e Salvador Dalì, una stampa da tappezzeria che Prada ha proposto nella sua collezione autunno-inverno 2003, ripresa poi anche per la confezione del profumo “Infusion de Fleur d’Oranger”.

Nella stampa, fiori rosa e arance, gli elementi principali dell’essenza, spuntano dalla natura lussureggiante e intricata di viticci verdi, creando una composizione complessa che, dal punto di vista stilistico, aggiunge al richiamo dell’Art Nouveau un tocco vicino all’Urban Vegetal, maniera particolarmente diffusa, negli ultimi anni, fra le produzioni di design di oggetti a largo consumo e, a sua volta, sicuramente debitore dello stile più antico.

Un esemplare contemporaneo e significativo, crediamo, di arte diffusa nel quotidiano, quale l’Art Nouveau stessa ha da sempre voluto essere dalla sua nascita…

Prada's Infusion de Fleur d�Oranger