Questo sito contribuisce alla audience di

Nicci French

Tre opportunità per conoscere questa scrittrice dalle indubbie doti narrative e dalle profonde capacità di analisi psicologica

Vi è mai capitato di trovarvi, che so, in fila al supermercato o comodamente seduti in un bar ed avere l’impressione che qualcuno vi stia guardando?

In realtà credo che le possibilità che ciò avvenga siano alquanto basse: presi come siamo dai nostri pensieri e dalle nostre occupazioni, abbiamo perso il gusto di osservare e di guardarci attorno, senza, naturalmente, l’aspetto voyeuristico che si potrebbe sospettare: così, solo per riflettere su ciò che ci sta attorno, andare al di là delle apparenze e interpretare, quasi per gioco, anche i gesti apparentemente più insignificanti di chi ci sta accanto.

E’ così che immagino uno scrittore: un ottimo osservatore.

Sempre alle prese con vita e immaginazione, realtà e finzione: la prima, fonte indispensabile ed inesauribile della seconda.

Come sarebbe altrimenti possibile creare personaggi credibili e concreti, se non attraverso l’esercizio della capacità di analisi?

Pensate quanto sarebbe banale la realtà se non ci fosse il linguaggio che, esplorando la complessità dell’esperienza, ci rivela ogni dettaglio, l’insieme di spazi, attimi, sensazioni, atmosfere e caratteristiche particolari!

Momenti apparentemente perduti, vengono analizzati ed acquistano un nuovo significato grazie a chi scrive.

O grazie a un serial killer.

Continua…

Ultimi interventi

Vedi tutti