Questo sito contribuisce alla audience di

Amami (Love me two times)

Il romanzo dell'esordiente Placido Di Stefano

“Notte afa, la città come un catino bollente.
Sono giorni ormai che la temperatura non scende sotto i trenta, sia di giorno sia di notte e di giorno a volte si arriva addirittura sui trentotto, un fine luglio da incubo, con l’asfalto che si scioglie e Milano che diventa ancora più opprimente…”

E’ con questo incipit surreale, che precipita fin da subito in un’atmosfera afosa e claustrofobica, che si apre Amami (Love me two times) romanzo di esordio di Placido Di Stefano, finalista al premio per scrittori esordienti “Italo Calvino” nel 2004, dal 30 aprile in libreria per le edizioni peQuod di Ancona.

Costruito con la tecnica del montaggio alternato, con uso sapiente di una scrittura avvolgente e sincopata, la storia narra di un uomo che, chiuso in un appartamento della periferia milanese, passa le giornate sorvegliando un ospite segreto, un prigioniero imbavagliato e legato al letto, verso cui prova un rancore e un odio profondi.

Flash-back continui poi, riportano all’infanzia del protagonista, un’infanzia segnata da una famiglia poco presente e dalla scoperta del sesso attraverso giornaletti pornografici e un voyeurismo morboso. Riportano a un passato più recente, a un matrimonio andato a rotoli per colpa di incomprensioni e ferite insanabili. A una vita successiva in cui il protagonista incontra un uomo che non vedeva da anni e lo segue, entra nella sua vita di tutti i giorni, lo stana, fino a quando riesce farlo entrare nel suo appartamento, lo addormenta e lo lega al suo letto…

Amami (Love me two times) è un romanzo di formazione compiuto a ritroso, un lungo viaggio in cui frammenti passati e vita presente, come in un vortice, portano verso profondità dalle quali è impossibile tornare a galla.

AMAMI (LOVE ME TWO TIMES)
Placido Di Stefano
Romanzo – Edizioni peQuod
pagg. 256; prezzo: € 16,50

Per contatti e informazioni:
Edizioni peQuod (Antonio Rizzo – Marco Monina Tel. 071/2072377)
Autore Placido Di Stefano (per contatti: dadadiste@tin.it)

Torna alla presentazione dell’autore

Ultimi interventi

Vedi tutti