Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • La cena, di Herman Koch

    Il commento di Mauro, come sempre arguto osservatore della realtà e attento commentatore di libri

  • Olive Kitteridge

    Il premio Pulitzer 2009 commentato dall'amico Mauro

  • "La figlia del dottore" di Hilma Wolitzer

    Le impressioni di Mauro

  • Doppio imperfetto

    Da donna a donna, per imparare a conoscersi

  • "Lezioni di felicità"

    Il libro che mi ha cambiato la vita

  • "La fine dell'alfabeto"

    Ambrose Zephir fa il pubblicitario, è sposato con Zappora Ashkenazi (Zipper), avida lettrice, e vive in una piccola casa vittoriana piena di libri che testimoniano la passione della moglie. Ambrose sta per compiere cinquant'anni quando scopre di avere una malattia incurabile: gli resta un mese di vita, trenta giorni, non di più. Ambrose decide allora di partire. Abbandona tutto e, insieme a Zipper, intraprende un viaggio...

  • "La visitatrice" di Maeve Brennan

    [Seconda parte]

  • "Doppio tempo"

    Ce ne parla Mauro, lettore appassionato e amico affezionato...

  • L'amore è un incrocio di storie

    Così si potrebbe definire l'opera di Felice Muolo, inizio di una trilogia (pronta già a diventare una serie più lunga) dai toni cupi del noir mediterraneo

  • Philip Roth, “Everyman” - il parere di Mauro

    Sembra che le meditazioni sulla morte siano sempre presenti in ciascuno di noi, nei pensieri e nelle scelte inconsapevoli, ma comunque l’ argomento resta sempre fuori moda. La morte è un ostacolo per il nostro stile di vita e per la nostra cultura, anche se libri e film ne trasudano in gran quantità