Questo sito contribuisce alla audience di

Un volo d'angeli

Strane cantine, misteriosi indizi e un tesoro nascosto fanno di una ricerca scolstica un'avventura straordinaria

A costo di apparire un poco retorica, devo dire che ho ritrovato tutto il piacere delle mie letture giovanili in Un volo d’angeli, dell’inglese Geoffrey Trease, uno dei maggiori scrittori inglesi per ragazzi, autore di numerosi libri storici per ragazzi, scomparso nel 1998, di cui in Italia è stato già pubblicato Maratona.

Allora, avevo 11 o 12 anni ed erano le avventure di Nancy Drew, una famosissima investigatrice, a tenermi col fiato sospeso e i sensi attivati per i casi criminali in cui si trovava coinvolta suo malgrado, ma che riusciva sempre a risolvere. Sembrava che ogni cosa, ogni fatto o persona potesse nascondere un mistero: le cantine celavano passaggi misteriosi, gli adulti stavano complottando qualcosa e in fatti del tutto normali si trovava un aspetto strano che mi insospettiva… Questo rendeva la vita meno noiosa!

Oggi, che di anni ne ho qualcuno in più, sono quattro ragazzi di Nottingham - sì, proprio la città di Robin Hood - alle prese con una ricerca da svolgere durante le vacanze pasquali a riportarmi indietro nel tempo.

E’ la loro naturale curiosità a renderli sospettosi e impavidi e a far sì che un compito, complice un bibliotecario ben informato, si trasformi in una vera e propria caccia al tesoro. “In palio” non c’è solamente il giudizio dell’insegnante, ma anche il futuro delle loro famiglie, se non dell’intera cittadina.

Una lettura davvero piacevole, cui si aggiungono notizie storiche sull’Inghilterra del , su Carlo secondo, le sue vicende familiari e gli intrighi di corte per la conquista del regno, nonché una serie di curiosità sulle grotte di arenaria della città, il “Buco di Mortimer e le attività artistiche svolte in quel lontano periodo. Tutte informazioni interessanti di cui il giovane lettore saprà sicuramente fare tesoro, come succede ogni volta che si apprende senza fatica, divertendosi.

Un volo d’angeli
Trease Geoffrey
Edizioni San Paolo
2005, 1 ed.
144 pagine
Collana: Libri per ragazzi / Jam /
I mandaranci: Linea narrativa di Jam, indicata per le scuole