Questo sito contribuisce alla audience di

La bambina Icaro

Una bambina solitaria. Un’amica del cuore. Un segreto che riaffiora dal passato. La magia dell’Africa. Un’autrice di vent’anni. La storia di un’amicizia confortante e pericolosa. Una straordinaria coppia di personaggi bambini, con una vita interiore vivacissima. Il piacere e la fatica di far convivere anime e culture diverse

Jess, otto anni, è una bambina strana, solitaria, con la testa piena di pensieri. D’estate va con i genitori da Londra alla Nigeria, a trovare la famiglia della mamma. Qui fa amicizia con TillyTilly, grande come lei, stravagante, divertente, che la convince a fare un sacco di cose bizzarre, a volte anche pericolose. Tornata a Londra, un giorno si ritrova TillyTilly sulla soglia di casa: e l’amicizia interrotta dalla distanza può riprendere. Ma TillyTilly è inquietante, ribelle, imprevedibile; ha la terribile capacità di punire in modo perfido chi fa del male a Jess… chi è davvero questa amica venuta dall’Africa? Esiste, o è frutto dell’immaginazione di Jess? E se fosse qualcosa di più di una compagna immaginaria?

Helen Oyeyemi
La bambina Icaro
Pagine: 360, 16,00 €
Età: da 12 anni

Helen Oyeyemi è nata in Nigeria nel 1984 e si è trasferita a Londra a quattro anni. Ha scritto La bambina Icaro quando frequentava le scuole superiori. Ora studia Scienze sociali e politiche a Cambridge.