Questo sito contribuisce alla audience di

Scott Westerfeld, "VampIRUS"

Il commento di Francesca

Titolo: VampIRUS
Autore: Scott Westerfeld
Titolo Originale: Peeps
Prima edizione italiana : Novembre 2008
Fazi Editore

RIASSUNTO

Cal Thompson, diciannovenne texano trasferitosi a New York, è al primo anno di college, iscritto al corso di biologia. Dopo una notte passata con Morgan, una ragazza misteriosa incontrata in un bar, la sua vita prende una svolta. Infatti il rapporto con Morgan gli ha trasmesso il parassita del vampirismo. Per fortuna Cal risulta essere un portatore sano: non diventa quindi un cannibale assetato di sangue, ma si ritrova dotato di “super poteri”: sensi acuti, forza e velocità sovrumane.
Purtroppo però non si rende subito conto della sua trasformazione genetica e infetta altre persone.
Dopo esser stato arruolato da un’antichissima associazione segreta, Night Watch, che si occupa di tener sotto controllo altri vampiri infetti come lui, chiamati “pip” (parassita-positivi), Cal ha il compito di rintracciare le persone da lui contagiate e di catturarle perché possano essere curate.
Si mette quindi anche sulle tracce di Morgan e incomincia ad indagare sulla strana malattia che l’ha colpito.
Il ragazzo, con l’aiuto di Lace, una giovane studentessa di giornalismo, mentre cerca di rintracciare Morgan, scopre che nei sotterranei del suo palazzo c’è una nuova epidemia, che non si limita ad essere trasmessa per via sessuale o per morsi, ma anche per via aerea da gatto a uomo.
Il colpo finale consiste nella scoperta che Morgan non è una vampira, ma una portatrice sana come Cal, che è stata ingaggiata dall’associazione non per fermare il virus, ma per infettare un numero sempre maggiore di individui, con lo scopo di creare un esercito che possa distruggere esseri peggiori dei vampiri stessi.

PERSONAGGI PRINCIPALI

CAL, il protagonista, un diciannovenne texano, molto intelligente e curioso. Si trasferisce a New York per studiare biologia; dopo essere stato infettato da Morgan, diventa “portatore sano” del virus del vampirismo e viene assoldato da un’associazione segreta. Nonostante i pericoli che si trova ad affrontare, non si tira mai indietro, dimostrando coraggio e sangue freddo.
LACE, studentessa in giornalismo, anch’essa molto curiosa e intraprendente. Aitua Cal nel difficile tentativo di ritrovare Morgan e di trovare una spiegazione agli strani fatti che si verificano nei sotterranei della città.
MORGAN, la colpevole che dà inizio alle disavventure di Cal. Dall’aspetto tipico di una dark, pallida e con una lunga frangia nera sugli occhi, ha il compito di creare un esercito di vampire con lo scopo di eliminare le minacce provenienti dal sottosuolo.

Tutti i personaggi sono descritti in modo credibile e vivido, cosa che li rende particolarmente vicini al lettore giovane.

I LUOGHI

I luoghi dove si svolge l’azione sono reali, New York. Gli spazi sono prevalentemente chiusi, come i sotterranei della città, appartamenti e locali bui, strade e vicoli poco illuminati, e creano un’atmosfera cupa e claustrofobica.

IL TEMPO

La storia è ambientata ai giorni nostri. L’azione non viene narrata in modo lineare, ma è costellata da continui flash-back. A capitoli dedicati alla vicenda vera e propria, si alternano in modo regolare, capitoli dove vengono descritti virus, malattie e cicli vitali di vari esseri viventi.

IL NARRATORE

Il narratore è interno e coincide con Cal, il protagonista e si esprime con il linguaggio credibile, tipico dei giovani d’oggi, ricco di divertenti osservazioni sul mondo che lo circonda.

COMMENTO PERSONALE

VampIRUS è una lettura avvincente perché trasporta il lettore al centro della vicenda, raccontando in rapida sequenza gli avvenimenti, con colpi di scena e dialoghi serrati. Il titolo e i due colori utilizzati per le diverse lettere (che formano oltre a VampIRUS, anche VIRUS) fornisce un’evidente chiave di lettura di tutto il romanzo e le implicazioni medico-scientifiche che ne sono alla base.
Anche i capitoli dedicati alle digressioni di carattere scientifico, perciò, sono molto interessanti, perché, dopo aver suscitato la curiosità del lettore con le vicende dei capitoli pari, danno risposte rigorosamente vere, come specificato nella postfazione del romanzo: “I parassiti nei capitoli dispari di questo romanzo sono tutti reali. Ciascuno di questi processi terrificanti si sta verificando proprio adesso in un prato, uno stagno, o un apparato digerente vicino a voi. Magari proprio nel vostro” - non a caso, questo romanzo è stato definito anche “medical thriller”.

Il mio personaggio preferito è il protagonista, Cal, perché è simpatico ed ha sempre la battuta pronta, anche nei momenti più difficili, mentre quello che mi è meno piaciuto è Sara, la ex fidanzata di Cal, da lui inconsciamente infettata. Anche se all’inizio appare gentile, si rivela a lungo andare una provocatrice che mette in cattiva luce il protagonista, trattandolo come un bambino.
Alla fine della lettura di questo romanzo non posso certo dire di credere nei vampiri, ma l’autore fornisce comunque spiegazioni di una certa logica a questo fenomeno, spiegazioni non solo scientifiche, ma anche storiche, che si riallacciano a leggende e credenze popolari risalenti al Medioevo o a periodi precedenti. La paura dei crocifissi, ad esempio, o il loro rifuggire la luce del sole, sarebbero legati agli effetti collaterali di una vera e propria malattia.
Credo che, fra tanti romanzi dove i vampiri sono protagonisti, questo si distingua per originalità e intelligenza e, nonostante sia stato pensato per lettori giovani, sono sicura che saprà appassionare anche gli adulti.

Francesca, classe II D