Questo sito contribuisce alla audience di

Scott Westerfeld, "VampIRUS"

Scienza, fantascienza e thriller per una storia di vampiri ambientata a New York, la città dove tutto può succedere

Mia figlia, 16 anni a giugno, legge solo in due occasioni: quando è l’insegnante di lettere ad obbligarla o quando è malata – in questo caso, è capace di divorare un libro in due giorni, a seconda della durata e della gravità del malessere.
C’è anche una terza possibilità, ovvero che Stephenie Meyer pubblichi altri romanzi oltre ai quattro della serie Twilight che ha letto – tutti e quattro! - durante le vacanze di Natale, rischiando una crisi di astinenza ogni volta che un impegno la costringeva a interrompere la lettura (non avrei mai immaginato che un giorno le avrei intimato: “Smettila di leggere!”).

E’ stato dunque con la certezza che le sarebbe piaciuto, visto che sempre di vampiri si tratta, che le ho proposto anche VampIRUS (fate attenzione a come è scritto il titolo, mi raccomando).
Avevo ragione: un altro week end senza computer e senza televisione, per finire in fretta questa storia che l’ha davvero appassionata, oltre a fornirle qualche interessante informazione scientifica e storica.
Siccome la recensione che ha consegnato alla sua insegnante mi sembra abbastanza esaustiva - io stessa non avrei potuto fare meglio - ho pensato di pubblicarla su queste pagine.

Continua…